Squid

 

Mauro Panichella opera
Tutti i diritti riservati ©

 

Squid - Digital Print - 50x70 cm

“Mauro Panichella esplora nei suoi lavori il confine labile tra reale e virtuale, usa la tecnologia digitale ottenendo effetti pittorici.
Dai suoi esordi, lo scanner è lo strumento principe della sua ricerca, prima rivolta ad indagare la figura umana, in video che lavoravano sulla trasparenza dell’acqua e sui suoi effetti, poi indirizzata ad esseri animali passati sullo strumento da molteplici punti di vista.
Il processo minuzioso, scientifico con il quale l’essere reale ridiventa presenza tangibile, partecipa nelle sue opere della costruzione di una metarealtà, nella quale il doppio è più reale della realtà stessa. Panichella costruisce i suoi lavori gradualmente, attraverso decine di scansioni tese ad ottenere la resa migliore, fotografa il procedere delle sue opere in immagini di grande fascino, nelle quali la luce dello scanner rivela elementi costruttivi altrimenti non riconoscibili. “

Alessandra Gagliano Candela