News dal mondo creativo

settembre 2018

Dal 1°agosto al 15 settembre cinema all'aperto con SAMPIERDESTATE
Rassegna estiva organizzato dal Club Amici del Cinema nel giardino adiacente alla sala cinematografica di Via Carlo Rolando

La stagione 2018-2019 del CLUB AMICI DEL CINEMA inizia ad agosto e all’aperto con SAMPIERDESTATE, una rassegna che si terrà da mercoledì 1° agosto a sabato 15 settembre in Via Carlo Rolando 15 nel giardino adiacente alla sala cinematografica.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “URBAN Re-generAction: giovani idee nelle periferie urbane” e si avvale della collaborazione dell’ACEC Liguria, del SAS Liguria e dell’Opera Don Bosco, e intende riproporre alcuni dei film più significativi della scorsa stagione, alternando opere premiate, successi commerciali e titoli meno visti e conosciuti.

Tutte le proiezioni inizieranno alle ore 21 e in caso di maltempo si terranno all’interno della sala attigua del Club Amici del Cinema.

Le proiezioni inizieranno mercoledì 1° agosto con uno dei lavori più importanti e riconosciuti dell’anno: “Tre manifesti a Ebbing, Missouri” di Martin McDonagh, opera tagliente, amara e al tempo stesso ironica sulla provincia americana con una bravissima Frances McDormand, giustamente premiata con l’Oscar.

Oltre al lavoro di McDonagh, saranno proiettati anche altri titoli pluripremiati e apprezzati dalla critica, come il vincitore del Leone d’Oro 2017 e dell’Oscar come “miglior film” “La forma dell’acqua” di Guillermo Del Toro (venerdì 17 e sabato 18 agosto), la Palma d’Oro 2017 “The Square” di Ruben Östlund (venerdì 31 agosto e sabato 1 settembre) e l’Orso d’Oro 2017 “Corpo e anima” di Lldiko Enyedi (lunedì 13 e martedì 14 agosto). Un titolo, quest’ultimo, al quale gli Amici del Cinema tengono particolarmente perché, nonostante il riconoscimento vinto a Berlino e il generale apprezzamento della critica, ha avuto una distribuzione limitata.

SAMPIERDESTATE proporrà anche opere di grande successo di pubblico, italiane (“Come un gatto in tangenziale” di Riccardo Milani, in programma venerdì 10 e sabato 11 agosto) e francesi (“C’est la vie – Prendila come viene” di Olivier Nakache ed Eric Toledano, in programma mercoledì 15 e giovedì 16 agosto).

Ma le caratteristiche particolari di Sampierdestate sono le collaborazioni con alcune associazioni territoriali e le presentazioni critiche di alcuni dei titoli selezionati.  Così, se lunedì 6 e martedì 7 agosto Elvira Ardito introdurrà “Assassinio sull’Orient Express” di Kenneth Branagh, mercoledì 8 e giovedì 9 agosto Juri Saitta presenterà “Una donna fantastica” di Sebastian Lelio (vincitore dell’Oscar come “miglior film straniero”), mentre venerdì 24 e sabato 25 agosto Carlo Firpo parlerà di “Ammore e malavita” dei Manetti Bros. (opera trionfatrice agli ultimi David di Donatello).

Per quello che concerne le associazioni, va annunciato che le proiezioni di “Belle e Sebastien – Amici per sempre” di Clovis Cornillac (venerdì 3 e sabato 4 agosto) saranno in collaborazione con il Centro Servizi Famiglie - Centro Ovest Comune di Genova, quelle di “Wonder” di Stephen Chbosky (lunedì 27 e martedì 28 agosto) con Assenza di gravità, quelle de “La casa sul mare” di Robert Guédiguian (lunedì 10 e martedì 11 settembre) con ART Associazione Ricerca Teatrale, quelle de “L’intrusa” di Leonardo Di Costanzo (mercoledì 12 e giovedì 13 settembre) con la Strada dell’arte, mentre quelle di “Io sono Lì” (venerdì 14 e sabato 15 settembre) con Il Nodo sulle ali del mondo – Onlus.

E se le introduzioni critiche servono ad arricchire l’offerta culturale, le collaborazioni con le associazioni risultano preziose per coinvolgere il territorio e creare rete tra persone e istituzioni che operano a vario titolo nella città.

Per maggiori informazioni scrivere a amicicinema@gmail.com o telefonare al 3483368713

PROGRAMMA COMPLETO

 

 

Bando di gara – Schema di mobilità per artisti e professionisti della cultura
Programma Europa Creativa (2021-2027). La scadenza per la candidatura al bando è fissata al 31 agosto 2018

La Commissione europea ha aperto un bando di gara riguardante la creazione di uno Schema di mobilità per artisti e professionisti del settore culturale e creativo in vista del nuovo periodo di programmazione 2021-2027.

La mobilità artistica è infatti al centro delle politiche culturali europee e del programma Europa Creativa in particolare, attraverso i progetti di cooperazione e le piattaforme europee. Sarà altrettanto importante nel nuovo programma di lavoro 2019-2021, in quanto elemento di coesione sociale, scambio, innovazione e crescita culturale ed economica.

Nell’ambito della proposta di regolamento di Europa Creativa 2021-2027 emerge l’intento di istituire, oltre alle misure già esistenti, un programma dedicato specificamente alla mobilità di artisti e professionisti del settore culturale e creativo, al fine di migliorare le opportunità di lavoro, lo sviluppo professionale, l’accesso a nuovi mercati e la cooperazione.

L’obiettivo di questo tender è quello di porre le basi di uno schema di mobilità e, in particolare:

  • indagare e analizzare le condizioni per la creazione di un programma sostenibile e di successo che permetta agli individui di beneficiare di progetti di mobilità transfrontaliera, mappare le opportunità di finanziamento esistenti e identificare finanziamenti complementari
  • proporre e testare un programma di finanziamento per la mobilità individuale di artisti e professionisti, con una piattaforma digitale per la mobilità e una strategia di comunicazione
  • stilare conclusioni e raccomandazioni per preparare tale programma di mobilità individuale dal 2021.

La scadenza per la candidatura al bando è fissata al 31 agosto 2018.
 
Tutte le informazioni sono disponibili sul sito di eTendering dell’Unione Europea

 

Festival della Mente XV edizione – Sarzana, 31 agosto/2 settembre 2018
Scienziati, filosofi, letterati, storici, artisti, psicoanalisti, antropologi, chef e architetti si confronteranno sul concetto di "comunità"

La quindicesima edizione del Festival della Mente, il primo festival in Europa dedicato alla creatività e alla nascita delle idee, si svolge a Sarzana dal 31 agosto al 2 settembre con la direzione di Benedetta Marietti. Il festival è promosso dalla Fondazione Carispezia e dal Comune di Sarzana.

Tre giornate in cui più di 60 ospiti italiani e internazionali propongono incontri, letture, spettacoli, laboratori e momenti di approfondimento culturale, indagando i cambiamenti, le energie e le speranze della società di oggi.

39 gli incontri per esplorare, attraverso punti di vista molteplici, proposte originali e discipline diverse, il tema del 2018: il concetto di comunità.

«Il concetto di “comunità” da una parte ha l’ambizione di riuscire a cogliere quello che è lo Zeitgeist, lo spirito del tempo, dall’altra può essere declinato in modi diversi, riflettendo così la multidisciplinarietà della manifestazione» spiega Benedetta Marietti «Cosa significa nel mondo attuale la parola “comunità”? Se ne sente ancora il bisogno? E si riuscirà a mantenerne intatte le caratteristiche principali: solidarietà, appartenenza, rispetto e libertà? Attraverso la pluralità e l’eterogeneità delle voci di scienziati, umanisti, artisti, e una divulgazione leggera e appassionante, il Festival della Mente cercherà anche quest’anno di trasmettere l’emozione della condivisione del sapere e di fornirci gli strumenti per interpretare la realtà di oggi, sempre più sfuggente e contraddittoria».

Il programma prevede sempre una sezione per bambini e ragazzi, un vero e proprio festival nel festival con 20 eventi e 4 workshop didattici, curato da Francesca Gianfranchi e realizzato con il contributo di Crédit Agricole Carispezia.

Come ogni anno, linfa del festival saranno i 500 giovani volontari, molti dei quali coinvolti in un progetto di alternanza scuola-lavoro, che con generosa energia contribuiscono a creare quel clima di festa e condivisione che si respira nelle piazze e nelle strade di Sarzana durante il festival.

PROGRAMMA COMPLETO

Biglietti: € 3,50 incontri per adulti e bambini (gratuita la lezione inaugurale); € 7,00 approfonditaMente (lezioni-laboratorio della durata di circa 120 minuti); € 8,00 spettacoli.

INFO
https://www.festivaldellamente.it/

 

 

luglio 2018

Torna Tapirulan con la nuova edizione del concorso internazionale di illustrazione
Tema della quattordicesima edizione sarà il "caos". Ospite speciale e presidente di giuria il maestro Mordillo

L’associazione Tapirulan, che come ogni anno da ormai 14 edizioni, organizza un concorso internazionale di illustrazione e stavolta il tema è il "caos".
Per alcuni rappresenta l’origine di tutte le cose, per altri è solo lo stato in cui versa la propria scrivania; per alcuni è una teoria matematica e fisica che può comprendere solo chi ha un QI di troppo superiore al nostro, per altri rappresenta l’emblema della società in cui viviamo.

Le iscrizioni rimarranno aperte fino al 20 ottobre 2018, entro quella data si può inviare una sola illustrazione di formato quadrato.
Alla scadenza del concorso la giuria selezionerà i 12 illustratori per l’annuale calendario di Tapirulan, il vincitore del primo premio di 2.500 euro e i 48 autori da esporre nella mostra internazionale di illustratori contemporanei  che si terrà presso il Centro Culturale Santa Maria della Pietà a Cremona e da marzo a giugno 2019 nelle sale dei Musei di Genova Nervi.
Il vincitore del concorso verrà anche invitato, l’anno successivo, a realizzare la propria mostra personale con catalogo presso la galleria di Tapirulan.

Si può partecipare sia con immagini realizzate con tecniche tradizionali, sia con immagini realizzate in digitale, che possono essere inviate attraverso il modulo online che si trova sul sito illustratorscontest.tapirulan.it  Il sito raccoglie anche tutte le informazioni e i dettagli sul concorso.

A fianco della mostra degli autori selezionati ci sarà quella dell’ospite speciale e presidente di giuria di questa edizione: Guillermo Mordillo, celebre autore argentino, fra i cartoonist maggiormente pubblicati nel mondo a partire dagli anni ‘70.

Per maggiori dettagli CLICCA QUI

 

Prorogata al 22 luglio 2018 la scadenza della call for artists: LANDXCAPES arte, narrazione, paesaggio
Programma residenze in Puglia, 8-19 ottobre 2018

L’Associazione Internazionale BJCEM - Biennale des Jeunes Créateurs de l'Europe et de la Méditerranée e la Regione Puglia promuovono il progetto speciale LandXcapes, dedicato ai mutamenti subiti dal territorio pugliese a causa dell’epidemia del batterio Xylella fastidiosa, che ha colpito intere piantagioni di ulivi nella Regione.

Possono partecipare al programma di residenze solo artisti individuali tra i 18 e 35 anni per le discipline: Performance | Narrazione | Design | Video/fotografia | Public art/land art | Visual art (pittura/scultura).

Il bando completo e le istruzioni per presentare la propria candidatura, utilizzando il modulo di domanda disponibile, sono scaricabili al sito web www.bjcem.org/landxcapes_ita/

Il COMUNE di GENOVA, quale socio della BJCEM, prende parte all’attività della Rete e sostiene gli artisti nelle discipline assegnate.  In tal senso aderisce al progetto LandXcapes con la copertura economica del viaggio per n. 2 artisti.
La partecipazione è da intendersi a LIVELLO REGIONALE.

Tutte le candidature saranno raccolte direttamente dall’ufficio esecutivo di BJCEM, come indicato nel bando, utilizzando l’indirizzo application@bjcem.org

Al fine di seguire l’andamento delle adesioni di Genova e Liguria si richiede agli artisti di voler comunicare anche a: Gianna Caviglia, Responsabile Sala Dogana. Giovani idee in transito, Comune di Genova - utilizzando l’indirizzo mail saladogana@comune.genova.it  -  la propria candidatura e trasmettere congiuntamente i materiali richiesti dal bando.

Clicca qui per leggere il bando
Clicca qui per l'application form

Info e chiarimenti: 
Gianna Caviglia
Responsabile progetto  Sala Dogana. Giovani idee in transito e coordinamento creatività giovane 
Comune di Genova - Ufficio Cultura e Città
Palazzo Ducale - p.zza Matteotti, 9 - 16123 Genova
1° piano ascensore Cortile Maggiore 
E-mail: saladogana@comune.genova.it

SCADENZA POSTICIPATA AL 22 LUGLIO 2018

Galata Galattico: Scatta o Filma, Partecipa e Vinci
Fino al 23 settembre 2018

Dal 3 luglio al 23 settembre 2018 il Museo chiama a raccolta il suo pubblico per un contest Galattico che lo veda protagonista nella realizzazione di foto e video riferite ai quattro filoni del Museo: avventura, viaggio, storia e mondo.

Per le migliori fotografie e video, sono in palio diversi premi tra cui un soggiorno di 3 giorni a Siena valido per due persone, 4 droni con GPS e fotocamera 720P HD con telecomando e numerosi biglietti per visitare il Galata Museo del Mare, l’Acquario di Genova e tutte le strutture del mondo AcquarioVillage. Speciali premi instant win saranno messi in palio anche per quanti si registreranno al sito solo per votare le foto e i video preferiti.

Per partecipare gli utenti possono in una prima fase, dal 3 luglio al 26 agosto, scattare foto o video lungo il Museo e caricarle, registrandosi, su www.galatagalattico.it oltre che votare già i contributi di altri. Dal 27 agosto fino al 23 settembre, nella seconda fase del concorso, gli utenti nuovi e già registrati possono solamente votare i contributi di altri presenti nella gallery del sito. Una volta registrati gli iscritti possono ritornare sul portale inserendo le credenziali (username e password) scelte in fase di registrazione per caricare altri contributi, fino ad un massimo di 5 distribuiti nelle varie categorie ed entro il 26 agosto, oppure per effettuare la votazione.

Il caricamento delle immagini può avvenire anche tramite Instagram fornendo in sede di registrazione  il proprio nickname Instagram, postando il proprio contributo come pubblico e inserendo l’hashtag #GalataGalattico e a scelta tra #avventura; #viaggio; #storia; #mondo, in base alla categoria per la quale si intende candidare il proprio contributo. La mancanza degli hashtag non consentirà la partecipazione.
La pubblicazione dei materiali ricevuti avverrà nei due giorni successivi al caricamento sul sito www.galatagalattico.it: il tempo necessario per verificare l’idoneità del contenuto stesso. L’assegnazione dei premi sarà di competenza della giuria che valuterà dal punto di vista qualitativo e artistico i diversi materiali realizzati. Per informazioni sulle modalità di partecipazione e di vincita, il regolamento del concorso è consultabile integralmente sul sito.
 

 

Io sono cultura 2018 - L'Italia della qualità e della bellezza sfida la crisi
Presentato in questi giorni il rapporto sulla filiera culturale realizzato da Fondazione Symbola e Unioncamere

L’Italia ha nella cultura uno dei suoi punti di forza. Secondo alcune indagini, come quella condotta lo scorso anno dalla rivista US News insieme all’Università della Pennsylvania, è addirittura il primo Paese al mondo per la sua influenza culturale. Un primato legato non solo alla produzione culturale e al patrimonio storico ma anche alla nostra capacità di trasmettere cultura e bellezza nelle produzioni.
Proprio questa intersezione praticata dall’Italia più che da altri Paesi tra cultura e manifattura rappresenta un’eredità del passato ma anche una chiave per il futuro.
A questo mondo, alle sue risorse e criticità, Fondazione Symbola e Unioncamere in collaborazione con la Regione Marche, da otto anni dedicano il rapporto “Io sono cultura”. Un lavoro che assume un particolare valore nell’anno dedicato dalla Commissione Europea al Patrimonio culturale e dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, insieme al Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, al Cibo Italiano. Due temi a ben vedere legati in particolar modo in Italia.
Al Sistema Produttivo Culturale e Creativo (così nel rapporto vengono definite l’insieme delle filiere culturali e creative) nel 2017 si deve il 6% della ricchezza prodotta in Italia: oltre 92 miliardi di euro. Dato in crescita del 2,0% rispetto all’anno precedente.
Secondo l’idagine, l’industria culturale ligure vale il 4% del totale dell’economia regionale ed è cresciuta del 3% rispetto al 2016. Guardando il lato occupazionale, il settore pesa per il 4,6% sul totale e il numero degli occupati (quasi 32 mila) è cresciuto del 2,5% rispetto al 2016. In entrambi i casi, si tratta di trend di crescita superiori alla media nazionale.

Per leggere il Rapporto vai alla sezione Studi e ricerche

Teatro Pubblico Ligure: il programma dell’estate 2018
49 spettacoli dall’8 giugno al 23 settembre in diciassette diversi luoghi italiani

Da dieci anni Teatro Pubblico Ligure sperimenta strumenti per leggere l’Italia, cioè vivere la cultura nei territori che l’hanno vista nascere. Sergio Maifredi, il direttore artistico, crea progetti in cui il teatro veste il territorio, come un abito di sartoria: luoghi unici in cui fare risuonare i testi che hanno fondato la cultura occidentale: Odissea, Iliade, Eneide, Decameron. Vanno in scena sul mare, nei santuari poco conosciuti delle conosciutissime Cinque Terre, nei siti archeologici del Circuito STAR – Sistema Teatri Antichi Romani. Tra gli artisti di questa edizione figurano Maddalena Crippa, Tullio Solenghi, David Riondino e Dario Vergassola, Moni Ovadia, Giuseppe Cederna, Amanda Sandrelli, Roberto Alinghieri, Mario Incudine e Antonio Vasta.

49 spettacoli dall’8 giugno al 23 settembre in diciassette diversi luoghi italiani. In Liguria si svolgono trentasei spettacoli divisi fra Genova (il 26 luglio al Porto Antico nell’ambito di “Ridere d’agosto”), Luni (cinque appuntamenti del III “Portus Lunae Art Festival” dal 6 luglio al 10 agosto), Ameglia (due appuntamenti il 23 giugno e il 15 luglio), le Cinque Terre (sei appuntamenti dal 3 luglio al 3 agosto per la seconda edizione del “Cinque Terre Art Festival Albe e Tramonti”), Pieve Ligure (tre appuntamenti dal 7 al 24 luglio per l’XI “Scali a mare Pieve Ligure Art Festival”), Albisola Superiore (quattro appuntamenti dal 23 luglio al 23 settembre per la terza edizione di “In Movimento. Voci e suoni da un racconto mediterraneo”), Albenga (il 25 luglio), Bonassola (due appuntamenti il 24 e 28 luglio), Finale Ligure (tre appuntamenti dal 15 al 29 luglio), Ospedaletti (il 25 luglio), Chiavari (due appuntamenti il 22 luglio e il 22 settembre).
In Italia altri quattordici spettacoli hanno luogo a Fiesole , Roma, nelle MarcheSegesta, Terni

Per il programma completo: www.teatropubblicoligure.it/calendario-degli-eventi.html
 

 

Boom! Intolerance Summer Arena
L’appuntamento cinematografico del Teatro Altrove si sposta al chiostro della Casa della Maddalena

Torna Intolerance, la formula attraverso cui l’associazione Laboratorio Probabile Bellamy propone da cinque anni al Teatro Altrove grandi film in pellicola, e lo fa nella ritrovata location estiva del Chiostro della Casa della Maddalena (piazza della Maddalena 11): Boom! Intolerance Summer Arena inizia il prossimo venerdì 29 giugno e propone al pubblico, per quattro venerdì di fila, alcuni capolavori del maestro del cinema italiano Ettore Scola nel formato in cui furono pensati e realizzati, quello analogico.
Proiettori accesi alle 21.45, ingresso con offerta libera.

La manifestazione è stata sponsorizzata da numerose attività commerciali del quartiere che hanno aderito al progetto, nonostante le difficoltà cui spesso devono far fronte: l’arena estiva sarà dunque un momento in cui vedere (o rivedere) un grande classico del nostro cinema e scoprire alcune delle realtà commerciali che collaborano alla vita del Sestiere con coraggio e intraprendenza.

Si inizia venerdì 29 giugno con Brutti, sporchi e cattivi (1976), spietato e grottesco ritratto di una famiglia delle borgate romane in cui la miseria non è solo materiale, ma anche e soprattutto morale: tutti contro tutti, specialmente contro il cinico capofamiglia Giacinto - interpretato da un immenso Nino Manfredi – eppure tutti sempre insieme.
Si prosegue il 6 luglio con La Terrazza (1980), luogo in cui ai primi caldi estivi s’incontrano un gruppo di radical-chic della sinistra romana a mangiare e disquisire di cinema, conflitti generazionali e in genere della decadenza capitolina. Un vero “parterre de rois” di attori (Mastroianni, Tognazzi, Gassman, Trintignant, Sandrelli e tanti altri) per una strepitosa sceneggiatura a sei mani da Scola con Age e Scarpelli.
Il 13 luglio tocca a C’eravamo tanto amati (1974), viaggio in trent’anni di storia italiana dal dopoguerra agli anni Settanta attraverso le esperienze di vita di tre amici, il traffichino Gianni (Gassman) che sceglie la vita agiata, il romantico Antonio (Manfredi) sempre innamorato di Luciana, il professore-intellettuale Nicola (Satta Flores) che non sa scendere a compromessi.
Il 20 luglio si chiude con Una giornata particolare (1977), dove Scola riunisce la coppia Loren-Mastroianni spogliando gli attori del loro status di sex symbol e dipingendo per loro - in una Roma fascista paralizzata per la visita di Hitler - l’affresco di due anime sole eppure vicine, in cui omosessualità e femminilità raccontano il bisogno di essere, ognuno a suo modo, diversi.

 

giugno 2018

Comune di Genova: riapertura dei termini del bando NEET-GE - Nuove Energie Emergono dal Territorio a Genova nell'ambito dell'avviso pubblico “RESTART"
Nuova scadenza ore 12:00 del giorno 31 agosto 2018

Da oggi, venerdì 15 giugno 2018, sono stati riaperti i termini del bando relativo al Progetto "NEET a Genova" per l’individuazione di giovani NEET tra i 18 e i 25 anni in possesso almeno di licenza di scuola media inferiore, che non studiano e non lavorano.con i quali intraprendere un percorso di impegno e rimotivazione.

La scadenza per la presentazione delle domande è venerdì 31 agosto 2018 alle ore 12.

Il progetto offre a tutti i beneficiari:

- Un orientamento individuale per mettere a fuoco la visione di futuro, le aspettative verso il progetto operativo e le competenze mobilitabili;

- Tre moduli formativi e rispettivi project work per un totale di 80 ore per fornire competenze in: 

 Utilizzo di strumenti per realizzare applicazioni
 Tecniche di comunicazione e storytelling e impostazione di campagne web
 Utilizzo di strumenti per definire un progetto sociale o imprenditoriale
 La partecipazione a incontri, visite in azienda ed associazioni, scambi e partecipazione attiva a eventi cittadini, proposti e organizzati dai beneficiari con fondi messi a disposizione del progetto
 La possibilità di proporre idee da realizzare insieme ad altri giovani sui temi della cultura, dell’ambiente, dei servizi comuni e più in generale temi legati alla cura e allo sviluppo del territori;
 La partecipazione ad uno dei cinque gruppi di lavoro che saranno sostenuti nella realizzazione di progetti innovativi, ciascuno dei quali beneficerà di un budget di 5.000 euro di spesa per la sua realizzazione
 Un processo di certificazione individuale delle competenze acquisite

Trattandosi di un percorso finalizzato a promuovere la capacità di apporto progettuale e realizzativo dei giovani e alla dinamizzazione delle competenze e delle relazioni, l’impegno previsto da parte dei beneficiari dipenderà dalle diverse fasi e dai contenuti dei progetti ma non sarà comunque a tempo pieno. Durante la fase di realizzazione dei progetti verrà erogata una indennità di complessivi 500 € ai beneficiari 

Il progetto "NEET a Genova", del quale è capofila il Comune di Genova,  vede la partecipazione di 12 partner: Città Metropolitana che si avvarrà di Atene srl, ALFA – Agenzia Regionale per il lavoro, la formazione e l’accreditamento, CLP – Centro ligure di produttività, DISFOR (Dipartimento di Scienze della Formazione) – Università di Genova, Job Centre srl, Amistà, YEAST, UGA, Haze, CNGEI Genova, Forum del Terzo Settore di Genova.

Maggiori informazioni, bando e allegati: www.comune.genova.it/neetge