News dal mondo creativo

novembre 2018

Compagnia di San Paolo: Bando CivICa – progetti di Cultura e Innovazione Civica
Deadline 30 novembre 2018

La Compagnia di San Paolo intende finanziare progetti culturali interamente focalizzati sulla sperimentazione di un “numero zero” di un prodotto o di un processo culturale volto ad agire sull’impatto civico che possa essere adottato permanentemente nelle attività delle organizzazioni/istituzioni culturali coinvolte e/o che abbia un potenziale sviluppo imprenditoriale, in grado di renderlo replicabile e sostenibile nel medio periodo.
I progetti dovranno essere in grado di rispondere a bisogni civici individuati: migliorare la convivenza e la coesione sociale, la qualità della cittadinanza, contrastare le discriminazioni, favorire la consapevolezza sui diritti individuali, civili e sociali, contrastare le disuguaglianze nella distribuzione delle opportunità che consentano alle persone di vivere in modo attivo e rispettoso del sé e degli altri.

Le attività dovranno svolgersi nel territorio del Nord-Ovest (Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta), partire da maggio 2019 e durare almeno 18 mesi. Sono esclusi progetti che includano esclusivamente presentazioni di libri e cicli di conferenze e/o convegni, nonché i progetti che si esauriscono con la sola attività di ricerca.

Il Bando è rivolto a partenariati di soggetti pubblici e privati compatibili con i criteri di eleggibilità della Compagnia di San Paolo come da StatutoRegolamento e Linee attuative del regolamento. La rete potrà essere completata da professionisti esterni e da soggetti profit che si configureranno come fornitori / consulenti. Sono considerati di particolare rilevanza i partenariati che prevedano un ruolo della Fondazione Polo del ‘900 (partnership, luogo di sperimentazione e di diffusione dei risultati, messa a disposizione delle comunità che gravitano attorno al polo, etc.).

La disponibilità complessiva è di € 650.000; la Compagnia di San Paolo contribuirà per ciascun progetto fino a un massimo di € 80.000, a copertura al massimo del 70% del budget complessivo. È pertanto richiesta una quota di cofinanziamento minima del 30%.

La scadenza per la presentazione delle richieste è il 30 novembre 2018 alle ore 12.

Per maggiori informazioni e approfondimenti si rimanda al testo del bando, che sarà pubblico dal 24 ottobre 2018.

Il bando verrà presentato a Genova il 4 ottobre alle ore 14.30 presso Galata Museo del Mare (Calata De Mari, 1)

Per il testo completo del bando e per scaricare gli allegati, visitare l'apposita sezione del sito.

 

Al via il 50mo anniversario del Liceo Barabino
Apertura delle celebrazioni il 12 ottobre. Mostre incontri ed eventi fino a giugno 2019

In occasione della celebrazione del 50mo anniversario del Liceo Barabino nella sede di Viale Orti Sauli 34, il 12 ottobre 2018, data vicina all'inizio delle lezioni nel 1968, prende il via una serie di eventi che si svilupperanno in tutta la città e che oltre a celebrare l’importante anniversario, vogliono costituire un volano di proposte nel campo dell’arte e della cultura, di stimolo alle nuove generazioni e coinvolgendo l’intera città in una rete aperta di dialogo e confronto.

Il 12 ottobre si inizia con la conferenza stampa per la presentazione delle iniziative previste, alle 11.45 segue il Flash Mob in Via S. Vincenzo dove gli studenti del Liceo Klee-Barabino, in collaborazione con il CIV daranno vita ad iniziative lungo la via; alle 18 verrà aperta al pubblico la Mostra Storica nell'Aula Magna del Liceo dove sarà esposto il progetto originale della sede di Viale Orti Sauli 34, a firma degli Ing. Prof. Cesare Fera e Luciano Grossi Bianchi e documenti, foto ed elaborati vari prodotti dagli allievi nelle attività didattiche e tratti dall’archivio storico del Liceo.
Gli eventi si concluderanno in giugno con un grande meeting/show per il ritrovo degli allievi barabiniani di tutte le generazioni.

Il progetto celebrativo è stato ideato, organizzato e realizzato da tre ex allievi del liceo con la collaborazione del Comitato Amici del Liceo Barabino, e di attuali ed ex  docenti oltre ad altri ex allievi del liceo.

Gli eventi si svolgono con il patrocinio di Regione Liguria e Comune di Genova con la collaborazione dell'Ordine e Fondazione degli Architetti della Provincia di Genova, Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova, CIV S. Vincenzo, Associazione Philos-Accademia Pedagogica, Winsor&Newton, Lefranc Bourgeois, Liquitex e Bjcem

Leggi qui il programma completo degli eventi

 

 

Festival della Scienza 2018
A Genova dal 25 ottobre al 4 novembre 2018

Il Festival della Scienza rinnova l’appuntamento a Genova dal 25 ottobre al 4 novembre 2018. Undici giorni di conferenze, laboratori, mostre, spettacoli ed eventi speciali dedicati a visitatori di ogni fascia d’età e livello di conoscenza, con un nuovo tema portante: Cambiamenti.
La scienza ci insegna che il cambiamento è inevitabile e inarrestabile, ma che può anche essere determinato dalle nostre scelte. E, in quest’ottica, il binomio scienza-tecnologia s’impone sempre più come veicolo essenziale di cambiamento e innovazione. 
Al Festival si parlerà di big science, ma anche di come la scienza può e deve contribuire a cambiare e favorire i rapporti tra le diverse culture. Tra gli argomenti centrali dell’edizione 2018 anche le nuove frontiere della medicina, i cambiamenti climatici e la sostenibilità globale. Uno spazio speciale sarà dedicato alla tecnologia, intesa come driver fondamentale per il cambiamento e il miglioramento della qualità di vita delle persone con disabilità.
La sedicesima edizione del Festival della Scienza rinnova, ancora una volta, la tradizione del Paese ospite. Quest’anno, ad accettare l’invito è Israele, con il quale l’Italia ha una proficua collaborazione nel campo della ricerca scientifica e dello sviluppo tecnologico e che, per motivi storici e geografici, ha fatto del cambiamento la sua ragione di esistere, emergendo nel panorama della scienza e dell’innovazione tecnologica mondiale.
Il programma degli eventi verrà pubblicato a partire da lunedì 24 settembre. Le prevendite dei biglietti saranno disponibili a partire da lunedì 8 ottobre.

Info: www.festivalscienza.it

Fundraising Coaching Plus: il bando di Fondazione Garrone per un percorso gratuito di alta formazione
Deadline 9 novembre 2018

Il progetto “Fundraising Coaching Plus” – avviato nel 2018 da Fondazione Edoardo Garrone e realizzato in collaborazione con Philanthropy Centro Studi e il Master Universitario “Fundraising per il non profit e gli Enti pubblici” dell’Università di Bologna - vuole supportare le organizzazioni non profit della Liguria nell’inserimento di un fundraiser professionista, che sappia attivare e sviluppare un ufficio di raccolta fondi strutturato ed efficace rispetto alla mission e agli obiettivi dell’organizzazione.

Fondazione Edoardo Garrone sosterrà, infatti, la partecipazione degli aspiranti fundraiser al Master dell’Università di Bologna e li affiancherà all’interno delle rispettive organizzazioni con un percorso di consulenza della durata di 12 mesi.

Il bando è rivolto a piccole ONP del territorio ligure, impegnate in cause sociali, formative o culturali e che, secondo i criteri evidenziati dal bando, dimostrino di volersi seriamente e concretamente impegnare per implementare un piano di fundraising.

Le organizzazioni che intendono partecipare al progetto dovranno individuare un candidato ad hoc, che si impegni a tempo pieno nella formazione e nell’attività di raccolta fondi.

Al termine delle selezioni verranno individuate 2 realtà come vincitrici del bando.

Il progetto “Fundraising Coaching Plus” avrà durata di 12 mesi, durante i quali i candidati frequenteranno il Master Universitario in Fundraising e lavoreranno all’interno delle ONP di riferimento. Attraverso le competenze acquisite durante il percorso di formazione, e grazie alla consulenza continuativa del prof. Valerio Melandri - docente di Principi e Tecniche di fundraising presso l’Università di Bologna e Visiting Professor presso la Columbia University di New York -, verranno messi a punto una serie di strumenti ad hoc per iniziare subito l’attività di raccolta fondi partendo dalle risorse e dal potenziale della singola organizzazione.

La raccolta fondi è un importante motore di cambiamento, che permette alle organizzazioni di produrre risorse che serviranno, poi, per generare impatti concreti e quantificabili. Il fundraising contribuisce alla sostenibilità economica per il futuro, migliora il coinvolgimento di donatori e volontari, allarga il sistema delle relazioni e amplifica le opportunità di sviluppo. Per raggiungere obiettivi concreti, però, è indispensabile dedicare tempo e risorse all’attività di raccolta fondi, che va curata con costanza, professionalità e conoscenze adeguate.

Le ONP che accederanno al programma di formazione e consulenza saranno individuate fra tutte quelle che risponderanno al bando scaricabile nell’area download della pagina www.fondazionegarrone.it/it/cosa-facciamo/sociale/fundraising-coaching-plus.

Le domande dovranno pervenire, pena esclusione, entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 9 novembre 2018. Non saranno prese in considerazione le domande pervenute oltre tale scadenza.

Per ulteriori info: bando-onp@fondazionegarrone.it - tel. 010 8681543 
 

ottobre 2018

A Genova una nuova opera d'arte multimediale "Keramotion: Ceramica+Cinema d'Animazione"
Inaugurazione sabato 29 settembre alle 17.30 ai Giardini Luzzati - INGRESSO LIBERO

Sabato 29 settembre Genova inaugura una nuova opera d'arte multimediale nel cuore del suo straordinario centro storico: alle 17.30 i Giardini Luzzati  ospitano l'inaugurazione di "Keramotion: Ceramica+Cinema d'animazione". Durante l'evento verranno proiettati in anteprima il film d'animazione e il backstage dell'intero progetto. INGRESSO LIBERO

Keramotion è un progetto in cui più arti si incontrano per dare vita ad un‘iniziativa innovativa ed unica nel suo genere, che consiste nella realizzazione di un film di animazione dove i fotogrammi tradizionali sono costituiti da piastrelle. Le ceramiche sono appositamente create seguendo lo storyboard del film ed installate lungo un muro individuato in collaborazione con il Comune di Genova in sequenza per una lunghezza di oltre 100 metri. Il risultato è un’installazione aperta al pubblico che arricchisce lo spazio urbano proprio nel cuore del centro storico cittadino. 

Questa sorta di pellicola srotolata costituisce un’ulteriore attrattiva artistica totalmente innovativa nel panorama preesistente, un'opera d'arte multimediale lasciata in dono alla città. Di tutto il progetto è stato girato un documentario quale making of dell’intero sviluppo dell’iniziativa, dalla sua genesi all’installazione, ulteriore interazione e prodotto artistico che permetterà allo spettatore di capire come si è arrivati al film di animazione su ceramica.  Passeggiando nei luoghi dell’installazione, il fruitore potrà non solo ammirare le ceramiche ma, attraverso un QR Code dedicato, leggibile da un qualsiasi smartphone, godere del film nella sua interezza e del documentario. Il film d'animazione e il documentario sono disponibili non solo on line, è prevista infatti la loro presentazione in festival e rassegne cinematografiche.

Il progetto, nato da un’idea di Jacopo Martinoni che è l’autore dell’animazione prodotta da Cicciotun, è presentato e coordinato dall’Associazione Culturale Arti, Luoghi e Visioni. La colorazione del film e la direzione artistica della ceramica è di Cristina Clelia Cambiganu (Ganù Studio). Cristiano Palozzi, produttore esecutivo del progetto è anche il regista del documentario (realizzazione Bonsai Film – Events&Filmaking). Le musiche sono di Claudio Pacini Luca Cresta con la supervisione dei compositori di colonne sonore Pivio & Aldo De Scalzi.

Keramotion è realizzato con il sostegno di Compagnia di San Paolo, grazie a Fondazione Carige, Casalgrande Padana, Comune di Genova, Regione Liguria e con la collaborazione de Il Ce.sto e Giardini Luzzati - Spazio Comune.

Pagina facebook: Keramotion: Ceramica + Cinema d'Animazione

 

 

 

Bookpride 2018
Fiera Nazionale dell’Editoria Indipendente 28 – 29 – 30 settembre 2018 Palazzo Ducale

Torna per la seconda volta a Genova, nella prestigiosa sede di Palazzo Ducale, BOOK PRIDE, la fiera Nazionale dell’editoria indipendente, organizzata da ODEI – Osservatorio degli Editori Indipendenti – e giunta la scorsa primavera alla sua quarta edizione milanese.

Dal 28 al 30 settembre oltre 80 case editrici testimonieranno l’eccellenza dell’editoria indipendente in Italia, più di 150 tra eventi e presentazioni di libri, la collaborazione con le librerie indipendenti del centro storico, lo spazio BOOK YOUNG per i lettori più giovani, gestito da Econegozio La formica e Andersen, le Passeggiate Letterarie e BOOK PRIDE OFF, che sintetizza il coinvolgimento per la prima volta di spazi e realtà culturali genovesi. Anche quest’anno non è previsto alcun costo per i visitatori, a conferma di BOOK PRIDE come la più importante fiera di editoria italiana a ingresso gratuito.

Intorno al tema "Tutti i viventi" si snoda un ricco programma di eventi, come l’incontro con la scrittrice Premio Strega 2018 Helena Janeczek; la riflessione su Genova Vivente con Carla Peirolero, Don Giacomo Martino, Massimo Righi e Giorgio Scaramuzzino; gli incontri con Lia Levi, Tiziano Scarpa, Andrea Liberovici, Furio Colombo, Andrea De Carlo, Maurizio Maggiani, Enrico Deaglio, Luciana Castellina, Daniele Giglioli, Michela Murgia e molti altri; i dialoghi sulla Memoria Vivente, in collaborazione con il Teatro Pubblico Ligure, con Paolo Brusasco, Judith Hermann e Roberto Alajmo; gli omaggi a Bruno Munari (a vent’anni dalla scomparsa), Mark Fisher, David Foster Wallace, Giorgio Caproni.
La città di Genova è protagonista negli incontri con Ilja Leonard Pfeijffer, Julian Stannard, Pino Petruzzelli, Maria Attanasio, nell’evento in ricordo di Edoardo Sanguineti e nella conversazione su Genova Letteraria con Ester Armanino, Michele Vaccari, Bruno Morchio.
Previsti inoltre laboratori e dialoghi su tre “viventi letterari” come Orlando, Frankenstein e Pinocchio; i reading dell’Almanacco del Giorno Stesso; una mostra, in collaborazione con Romics, su Eva Kant; Carta Inchiostro Colore, vale a dire tre lezioni sull’anatomia del libro; i No(d)i, per ragionare su parità di genere, diritti dei migranti, editoria indipendente; il progetto La Frontiera, ideato da Alessandro Leogrande per ridefinire lessico e immaginario delle migrazioni; incontri sul significato di indipendenza nella filiera editoriale e sulla Legge sul libro; un focus su cosa vuol dire, a Genova ma non solo, lavorare con i libri, e molto altro. 

Programma

Info: bookpride.net

 

 

Al via la 13^ edizione della Tattoo Convention di Genova
Al 105 Stadium di Sampierdarena il 5, 6, 7 ottobre 2018

La 13^ edizione della International Tattoo Convention di Genova ritorna al 105 Stadium di Sampierdarena il 5, 6, 7 ottobre 2018, un viaggio di tre giorni dedicato all’arte dell’inchiostro su pelle, che mette in contatto gli appassionati con l’universo dei professionisti di questa disciplina. Da tutta l’Italia e dall’estero i più grandi tatuatori si danno appuntamento per presentare la loro abilità al pubblico, sfidandosi in numerose gare suddivise in categorie. La convention è fatta di incontri, performance, interventi di ospiti legati al mondo del tatuaggio, ma soprattutto racconta la grande arte del tattoo “in diretta”, con i protagonisti dei diversi stili e tratti. Nella tre giorni è possibile sperimentare e conoscere il mondo del tatuaggio, ammirare le creazioni dei migliori studi italiani. Sarà inoltre possibile sperimentare tatuaggi, venire a conoscenza di nuove tecniche, entrare i contatto con ciò che ruota attorno all’arte dell’incisione.
Sul fronte gare, a fare gli onori di casa sarà Alberto Pernazza, già protagonista al “Chiambretti Night”, cultore in materia di tattoo. A scegliere i vincitori, sarà una giuria di qualità, composta da addetti ai lavori. Le gare si sviluppano nelle 3 giornate, possono partecipare tatuaggi eseguiti al massimo al 20% in studio, (solamente la categoria BEST ARTIST vedra’ come partecipanti solo tatuaggi eseguiti completamente in studio di qualsiasi dimensione e stile).

I concorsi si dividono in diverse categorie e danno origine a un vero e proprio live contest.
Ogni giorno si elegge il Best Tattoo of the day, premio dedicato alla miglior opera realizzata in convention nel corso della giornata, mentre sabato tocca a queste categorie: Tradizionale, a Tema, Figurativo, Best Artist, Best of Day,  Stili Minimal e Stili Big, Crazy, Realistico, Cartoon e Best of Show miglior tatuaggio realizzato nelle tre giornate.
I biglietti possono essere acquistati solo all’ingresso della Tattoo Convention. Biglietto giornaliero € 12; abbonamento 3 giornate  € 25

Maggiori informazioni e programma: www.genovatattooconvention.it

 

settembre 2018

Due cortometraggi degli studenti della Scuola D'Arte Cinematografica (SDAC) di Genova in gara per il David di Donatello 2019
Le due opere sono state prodotte nel corso di regia 2017/2018

Sono in concorso per il David di Donatello 2019 nella sezione cortometraggi, due delle opere prodotte dagli studenti del corso di regia 2017/2018 della SDAC – Scuola D’Arte Cinematografica di Genova. La scuola nata nel 1993 per volontà di un gruppo di cineasti e critici cinematografici, organizza e incentiva manifestazioni culturali, corsi di formazione e produzioni indipendenti.
Le due storie proposte sono state presentate dai registi Francisco Saia e Giuseppina De Luca, esordienti professionisti dietro la macchina da presa. Il primo, Abraham, con protagonisti Gianlorenzo Neri, Francesco De Carli, Francesco Orlandini e Giuseppe Candido, tratta del bullismo in un ambiente quotidiano visto dagli occhi di un ragazzo straniero appena arrivato in Italia. La seconda opera, Storie di donne – Déjà vu, affronta di petto il passato misterioso della protagonista, attraverso una narrazione molto originale, in un contesto senza tempo che riporta nell’aria moderna, cittadina e caotica, una brezza classica, romantica, poetica e in odor di magia.
 

 

Comune di Genova: indetta gara per l'affidamento in concessione di valorizzazione di Villa Grimaldi "la Fortezza" a Genova Sampierdarena
Il termine per la presentazione del progetto è il 9 novembre 2018

E' stato approvato dal Comune di Genova il bando per la concessione di valorizzazione di Villa Grimaldi “La Fortezza” sito a Genova Sampierdarena, Via Palazzo della Fortezza, civ 14.
Villa Grimaldi è una storica dimora nobiliare costruita nel Cinquecento per la famiglia Grimaldi, su progetto del ticinese Bernardo Spazio che si ispirò allo stile introdotto a Genova da Galeazzo Alessi; la superficie utile di calpestio dell’immobile è pari a 2684 mq mentre la superficie delle pertinenze esterne, costituite dal giardino storico antistante l'ingresso principale è di 890 mq.

L’immobile, che vedrà anche la realizzazione di interventi di manutenzione attuati dal Comune di Genova con i finanziamenti del “Bando Periferie”, viene proposto in concessione per una durata fino a un massimo di anni 20.

Possono partecipare alla procedura le seguenti categorie di soggetti:
imprese individuali, società, imprese in genere compresi i raggruppamenti temporanei di imprese e i consorzi ordinari di concorrenti costituiti o costituendi, i consorzi stabili, costituiti anche in forma di società consortili, i consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro, associazioni, fondazioni, raggruppamenti temporanei tra queste ultime due categorie di soggetti.

La scadenza per la presentazione del progetto di valorizzazione e dell’offerta economica è il giorno 9 novembre 2018 alle ore 12 . Il plico con la documentazione va inviata a mezzo raccomandata a:

COMUNE DI GENOVA - UFFICIO ARCHIVIO GENERALE E PROTOCOLLO – PIAZZA DANTE n. 10 – 16121.

Per partecipare è obbligatorio eseguire un sopralluogo presso l'immobile previa richiesta da inoltrare al geom. Eugenio Lagomarsino al seguente indirizzo: e-mail: eugeniolagomarsino@comune.genova.it

Bando e documentazione relativa sono disponibili sul sito del Comune di Genova:
www.comune.genova.it/content/indizione-gara-laffidamento-concessione-di-valorizzazione-dellimmobile-denominato-villa-grim

 

Al via la 19^ edizione di VIEW Conference a Torino
Dal 22 al 26 ottobre 2018 presso OGR (Officine Grandi Riparazioni)

VIEW Conference giunta alla 19^ edizione, il principale appuntamento italiano dedicato ai media e alle tecnologie digitali, è pronta ad ospitare dal 22 al 26 ottobre a Torino una nutrita schiera di pluripremiati relatori e artisti che presenteranno il loro lavoro nell'ambito di effetti visivi, realtà virtuale, composizione musicale per il cinema, direzione artistica, fotografia, animazione, videogames e multimedialità.

Dopo tante fortunate edizioni svoltesi presso gli spazi di TorinoIncontra in via Nino Costa 8, VIEW Conference da quest’anno cambia location per iniziare una nuova avventura nelle avveniristiche strutture delle OGR (Officine Grandi Riparazioni), maestoso complesso industriale di fine Ottocento sito in Corso Castelfidardo 2, sempre naturalmente a Torino.

Tra i protagonisti di quest'anno:

Hans Zimmer, compositore e produttore discografico noto per aver integrato le potenzialità della musica elettronica con gli arrangiamenti orchestrali tradizionali, ha composto partiture per più di 150 film, ottenendo oltre 120 riconoscimenti (Oscar, BAFTA, Grammy, e molti altri), e oltre 231 candidature. 

Dennis Muren, Direttore Creativo di Industrial Light & Magic, e leggendario supervisore agli effetti visivi, ha conquistato nove Oscar di categoria e ben 13 nomination ai medesimi. Muren fu Supervisore agli Effetti Visivi della saga di Jurassic Park di cui si celebra il 25°

Il Dottor Donald Greenberg, Professore “Jacob Gould Schurman” di grafica digitale alla Cornell University

Mireille Soria, Presidente di Paramount Animation, in precedenza produttrice del franchise DreamWorks “Madagascar”

Rob Bredow, Vice Presidente Senior, Direttore Creativo Esecutivo e Capo di Industrial, Light & Magic (ILM), è stato co-produttore e supervisore generale agli effetti visivi di “Solo: A Star Wars Story”. 

John Gaeta, Vice Presidente Senior per le strategie creative di Magic Leap, specializzato nello sviluppo di tecnologie in Realtà Mista, è noto per il suo lavoro sulla trilogia di Matrix

E ancora Nora Twomey, regista e co-fondatrice di Cartoon Saloon, Jan Pinkava, direttore creativo di Google Spotlight Stories, Kim Davidson, fondatore e Amministratore delegato di SideFX

VIEW Conference è un progetto realizzato con il sostegno di Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Regione Piemonte, e Città di Torino.

Per maggiori informazioni: www.viewconference.it