News dal mondo creativo

marzo 2019

CONSAPEVOLEZZA, TEMPO, PROGETTO, MOVIMENTO - ciclo di conferenze all’Accademia Ligustica di Belle Arti per Barabino 50°
Venerdì 8 e 22 febbraio, 8 e 22 marzo 2019

Quattro incontri ospitati nella Sala Conferenze Gianfranco Bruno dell’Accademia Ligustica di Belle Arti nell’ambito di Barabino 50°, ciclo di eventi commemorativi organizzati dallo storico Liceo Artistico genovese, per celebrare i 90 anni della fondazione e i 50 anni della sede di Viale Orti Sauli.
 
L’intera serie di eventi, programmata su tutto l’anno scolastico è a cura dell’associazione Amici del Liceo Barabino e vede coinvolti enti e realtà cittadine, attivi con numerose proposte: incontri, esposizioni, conferenze, workshop, Flash Mob per rivivere gli importanti passi storici dell’istituzione nel contesto della formazione artistica genovese e offrire, allo stesso tempo, un ricco programma di orientamento ai nuovi studenti in uscita.
 
È in questa direzione che l’Accademia Ligustica interviene con i quattro appuntamenti sul fare artistico, ideati dal referente della Scuola di Progettazione Artistica per l’Impresa prof. Mario Benvenuto, in collaborazione con Donatella Maiavacca (architetto) e Olga Bachschmidt (Project Curator), ex allievi barabiniani (comitato “Amici del Liceo Barabino”) oggi professionisti in diversi settori. Il programma delle conferenze verte su quattro macro-tematiche proprie della ricerca artistica: consapevolezza, tempo, progetto, movimento, che verranno affrontate da numerosi relatori, artisti ed esperti.
 
Il primo appuntamento Consapevolezza – interiorità, arte e psiche è previsto per venerdì 8 febbraio – dalle 14.30 alle 18.00 e comprenderà gli interventi di Mario Benvenuto (docente, designer e artista), Simonetta Lumachi (arteterapeuta), Sabrina Marzagalli, (docente) Simonetta Maione (docente). Che ruolo ha la consapevolezza interiore nel fare artistico? Come il conoscersi interiormente può aprire l’arte a scenari che possano arricchire e stimolare l’umanità?
 
La partecipazione è gratuita e aperta alla cittadinanza.
 
Evento organizzato con il patrocinio del Comune di Genova, Regione Liguria, in collaborazione con Accademia Ligustica di Belle Arti, Fondazione Ordine degli Architetti di Genova, Facoltà di Architettura, BJCEM (Biennale Giovani Artisti dell’Europa del Mediterraneo), associazione Philos (Accademia Pedagogica Autismo).
 
CALENDARIO COMPLETO DEGLI APPUNTAMENTI
Sala Conferenze Gianfranco Bruno, Accademia Ligustica di Belle Arti, Largo Pertini 4
 
Consapevolezza – interiorità, arte e psiche
venerdì 8 febbraio | dalle 14.30 alle 18.00
Che ruolo ha la consapevolezza interiore nel fare artistico?
Come il conoscersi interiormente può aprire l’arte a scenari che possano arricchire e stimolare l’umanità?
Interventi di
Simonetta Lumachi (psicopedagogista) /espressione singolare
Marco Piras (architetto) / l’illusione della coscienza
Mario Benvenuto (docente, designer e artista) / il gioco della consapevolezza
Simonetta Maione (responsabile Servizi Educativi e Didattici Musei Civici) /la coscienza del sé  
Paolo Scacchetti (responsabile Didattica del Museo Villa Croce) / l’interazione profonda
Sabrina Marzagalli (docente) /gli errori
 
Tempo – radici, storia e futuro
venerdì 22 febbraio | dalle 14.30 alle 18.00
Mario Benvenuto, Roberto Merani, Alessandra Gagliano, Roberto rossini, Luca Daum
 
Progetto – esteriorità, arte e spazio
venerdì 8 marzo | dalle 14.30 alle 18.00
Mario Benvenuto, Massimo Chiappetta, Stefano Righetti, Massimo Sardi, Pietro MIllefiore
 
Movimento – contemporaneità, arte e luce
venerdì 22 marzo | dalle 14.30 alle 18.00
Mario Benvenuto, Francesca Marsella, Simona Barbera, Alberto Terrile, Elvira Bonfanti, Liliana Iadeluca
 

febbraio 2019

Disponibili on line i documenti del progetto europeo Forget Heritage
Modelli innovativi di gestione di siti storici abbandonati attraverso l’insediamento di imprese Culturali e Creative

Sono disponibili e scaricabili sul nostro portale Genova Creativa alcuni documenti di Forget Heritage, il progetto europeo avviato nel 2016, di cui  il Comune di Genova è capofila. Il progetto è nato con l’obiettivo principale di promuovere la cooperazione tra le città del Centro Europa per l’identificazione di modelli di gestione del patrimonio culturale pubblico che siano innovativi, replicabili e sostenibili, si basino sulla collaborazione tra soggetti pubblici e privati (PPC), prevedano l’insediamento di Imprese Culturali e Creative (CCI) che sviluppino un’idea imprenditoriale e si prendano carico della valorizzazione dei beni.
 
Questi i documenti disponibili
 
Manuale di gestione: formato da un vero e proprio manuale e da 16 file digitali da utilizzare e applicare per gestire e valorizzare al meglio i beni del patrimonio culturale (disponibile anche una copia cartacea presso l’ufficio Progetti Europei, Direzione Marketing Territoriale, Promozione della Città, Attività Culturali, Palazzo Ducale, 3° piano, Piazza Matteotti Genova)
 
Policy Handbook: un documento ad hoc per i decisori politici che vogliono promuovere il tema della valorizzazione del patrimonio pubblico non utilizzato, una prima guida per i responsabili delle politiche locali che desiderano approcciare la valorizzazione dei beni storici attraverso l'insediamento di CCI, secondo criteri smart e di PPC
 
Linee guida per il coinvolgimento dei cittadini: nella valorizzazione del patrimonio pubblico Forget considera fondamentale il coinvolgimento delle persone che abitano e vivono quotidianamente la città e ritiene necessario tenere conto dei bisogni, delle proposte e della partecipazione dei cittadini, in considerazione del ruolo sociale che il patrimonio pubblico riveste, da ciò la realizzazione di linee guida per attivare percorsi di coinvolgimento, procedimenti, contenuti di approfondimento e analisi dei modelli operativi
 
Modello transnazionale di formazione: un’adeguata formazione è fondamentale per un corretto svolgimento di attività delicate come quella della rivitalizzazione del patrimonio storico e culturale abbandonato che spesso crea un impatto negativo in termini sociali e economici nell’area urbana dove si trovano, per questo Forget ha sviluppato un Modello di formazione transnazionale – quindi applicabile e replicabile in ogni realtà europea – dedicato sia al settore pubblico che privato.
 
Bandi aperti di Europa Creativa nei settori cinema e audiovisivo
Scadenze dei bandi fino al 5 settembre 2019

Europa Creativa è il programma europeo di sostegno per settori culturali e creativi per il periodo 2014-2020. Il sottoprogramma MEDIA di Europa Creativa supporta attraverso sostegni finanziari l’industria europea del cinema e dell’audiovisivo nei settori dello sviluppo di progetti audiovisivi e videogames, produzione di opere televisive, distribuzione, formazione, promozione.

La dotazione finanziaria del Sottoprogramma MEDIA per il periodo 2014-2020 è di 824 milioni (il 56% del budget complessivo di Europa Creativa che ammonta a 1,460 miliardi di euro). I Paesi partecipanti sono in totale 35.

Vari i bandi aperti:

Bando 31/2018 Accesso ai mercati: destinato alle organizzazioni europee che svolgono azioni destinate a facilitare la promozione e la circolazione delle opere audiovisive e cinematografiche europee nell'ambito delle principali manifestazioni professionali europee. Scadenza 7 febbraio 2019

Bando 23/2018 Slate Fundingsostiene lo sviluppo di un catalogo di progetti, composto da 3/5 opere di finzione, animazione e documentari creativi destinati al mercato europeo e internazionale. Scadenza 20 febbraio 2019

Bando 24/2018 Videogames: supporta lo sviluppo di concept e progetti di videogiochi a carattere narrativo, per il mercato europeo e internazionale. Scadenza 27 febbraio 2019

Bando 26/2018 Fondi di Coproduzione InternazionaleLe organizzazioni cui è rivolto il bando sono fondi di coproduzione internazionale con sede in un Paese partecipante del Sottoprogramma MEDIA, che abbiano come principale attività il supporto alle coproduzioni internazionali e che siano attivi nel campo da almeno 12 mesi in modo da poter dimostrare uno storico di coproduzioni realizzate. Scadenza 6 marzo 2019.

Bando 33/2018 Film Education: l'obiettivo del bando è la creazione di un catalogo curato di film europei e del materiale didattico correlato da mettere a disposizione ai giovani tra gli 11 e i 18 anni che frequentano le scuole nei Paesi partecipanti al Sottoprogramma MEDIA. Scadenza 7 marzo 2019.

Bando 30/2018 Promozione delle Opere Europee Online: fornisce sostegno ad attività di promozione, marketing e branding di servizi di VOD; sviluppo di pacchetti “Online Ready”; strategie innovative e strumenti online per la circolazione, la distribuzione e la promozione di opere audiovisive europee, tra cui iniziative di sviluppo del pubblico, concentrandosi su strategie innovative e partecipative che raggiungano un pubblico più vasto con film europei. Scadenza 5 aprile 2019.

Bando 22/2018 Progetti Singoli: sostiene lo sviluppo di lungometraggi, animazioni e documentari creatividestinati alla distribuzione in sala, alla diffusione televisiva e online.  Scadenza 24 aprile 2019.

Bando 32/2018 Festival: rivolto alle organizzazioni che realizzino festival audiovisivi europei (fiction, documentari, animazione, cortometraggi e lungometraggi). Scadenza 7 maggio 2019.

Bando 25/2018 TV Programming: destinato alle società di produzione europee indipendenti con l’obiettivo di incoraggiare la diffusione televisiva di nuove opere (fiction, documentari, film d’animazione) con la partecipazione di almeno tre emittenti televisive di tre diversi Paesi del Sottoprogramma MEDIA. Scadenza 28 maggio 2019.

Bando 28/2018 Distribuzione Selettiva: destinato a raggruppamenti di minimo 7 distributori di diversi Paesi partecipanti al Programma, coordinati dall’agente di vendita del film, che propongano di distribuire uno o più film europei recenti e non nazionali. Scadenza 4 giugno 2019

Bando 27/2018 Distribuzione automatica: Tale sostegno finanziario si propone di agevolare gli investimenti nella distribuzione di film europei originati in un territorio differente da quello del distributore (film non nazionali). Scadenza 5 settembre 2019

Info: www.europacreativa-media.it/europa-creativa-media

 

Al via la 43^ edizione di Artefiera Bologna - Fiera Internazionale di Arte Contemporanea
Dall'1 al 4 febbraio 2019 nel Quartiere Fieristico di Bologna
 
L’edizione 2019 di Arte Fiera Bologna, la prima sotto la direzione artistica di Simone Menegoi, intraprende un percorso di rinnovamento su molti fronti, dall’immagine grafica al public program. È una fiera che punta sulla propria italianità, ma tenendo presente uno standard di qualità internazionale; che sfrutta la propria forza sul moderno e l’arte postbellica, ma guardando alle tendenze contemporanee; che rafforza il suo legame con Bologna e la sua regione.
 
La novità più evidente è un criterio inedito di partecipazione: le gallerie sono state invitate a presentare una scelta ristretta di artisti, non più di tre per gli stand piccoli e medi, fino a un massimo di sei per gli stand più grandi. A ciò, si è aggiunto un forte incentivo per gli stand monografici. La risposta degli espositori è stata pienamente positiva, a cominciare dal fatto che circa un terzo delle gallerie partecipanti - una cinquantina - presenteranno dei solo show, che spaziano dal Moderno agli artisti emergenti.
 
Oltre a una selezione accurata di gallerie nella Main Section e nella sezione Fotografia e Immagini in movimento, la direzione artistica di Simone Menegoi porta ad Arte Fiera cinque grandi progetti: la mostra Solo figura e sfondo, a cura di Davide Ferri, che riunisce per la prima volta opere dalle collezioni istituzionali, pubbliche e private, di Bologna e dell’Emilia-Romagna; Oplà. Performing activitiesa cura di Silvia Fanti, un programma di azioni di Alex Cecchetti, Cristian ChironiCesare PietroiustiNico Vascellari che si svolgono in fiera, ai suoi margini e nella città; i laboratori didattici della Fondazione Golinelli legati al tema “Arte e Scienza” , per la prima volta presenti in Fiera; un programma di talk affidato alla rivista Flash Art, che inaugura una collaborazione a tutto tondo con Arte Fiera come “content partner”; “Hic et Nunc”, una “no VIP lounge” creata dall’artista Flavio Favelli e dedicata a tutto il pubblico della fiera.
 
Per maggiori informazioni: www.artefiera.it
Festival della Scienza: Call for proposals 2019
Il Festival della Scienza raccoglie tramite call proposte di eventi per la prossima edizione. Deadline 8 febbraio 2019
La diciassettesima edizione delFestival della Scienza si terrà a Genova dal 24 ottobre al 4 novembre 2019 e avrà come parola chiave Elementi e il paese ospite i Paesi Bassi.

Come ogni anno, il Festival della Scienza raccoglie tramite call proposte di eventi (mostre, laboratori, conferenze, eventi speciali, spettacoli) che potranno andare a comporre il programma definitivo della manifestazione.
I progetti da voi proposti permetteranno di esplorare con rigore scientifico e creatività l’importante parola chiave e le sue infinite e possibili declinazioni. 

Per partecipare al bando è necessario registrarsi all'indirizzo: http://call.festivalscienza.it

Il termine per l'invio delle proposte è l'8 febbraio 2019.

 
Bando per le Performing Arts 2018- 2020
L’edizione 2019 è rivolta ai progetti selezionati nel 2018. Deadline 15 febbraio 2019

Nell’ambito della triennalità 2018-2020 del Bando per le Performing Arts, la Compagnia di San Paolo invita tutti i soggetti che sono stati selezionati con il Bando 2018 a presentare l’edizione 2019 del progetto sostenuto, mediante partecipazione al Bando 2019.

L’edizione 2019 viene infatti rivolta esclusivamente ai progetti selezionati nel 2018, in coerenza con il processo triennale di sostegno e sviluppo avviato per il periodo 2018-2020.

L’obiettivo finale del percorso triennale è quello di implementare e rafforzare la comunità permanente di soggetti non profit che operano professionalmente nell’ambito delle arti performative, dando forza a un sistema cui si riconosce un ruolo generativo nei processi di sviluppo culturale, sociale ed economico.

A tal fine, i soggetti sostenuti, siano essi capofila o partner delle iniziative selezionate, saranno chiamati a proseguire la partecipazione a Performing+,  progetto triennale lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, mirante a rafforzare le competenze dei soggetti non profit attivi nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

La scadenza per la presentazione delle domande di contributo è: venerdì 15 febbraio 2018, entro la mezzanotte.

Entro tale data, le richieste dovranno essere chiuse e trasmesse alla Compagnia di San Paolo attraverso la procedura ROL Richieste on Line, scegliendo il percorso “Bando per le Performing Arts 2019”.
L’esito del bando verrà comunicato entro il 31 maggio 2019.

Il testo del bando e i format dei moduli, da allegare alla richiesta in caso di partenariato e in caso di progetti liguri, sono scaricabili al link: www.compagniadisanpaolo.it/ita/Bandi-e-scadenze/Bando-per-le-Performing-Arts-2018-2020

 

gennaio 2019

Bando Movin'Up 2019 dedicato all’Area Spettacolo e Arti Performative
Le candidature possono essere presentate dal 23 gennaio all'11 marzo 2019
La rinnovata partnership fra il MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO - Direzione Generale Spettacolo e GAI - Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani con GA/ER Associazione Giovani Artisti dell’Emilia-Romagna per il biennio 2018/2019 sostiene la mobilità artistica giovanile a livello internazionale attraverso il concorso Movin'Up dedicato all’Area Spettacolo e Arti Performative.
 
Movin’Up Spettacolo-Performing Arts è un bando rivolto a giovani creativi e creative tra i 18 e i 35 anni di età che operano con obiettivi professionali e che sono stati ammessi o invitati ufficialmente all'estero da istituzioni culturali, festival, enti pubblici e privati a concorsi, residenze, seminari, workshop, stage o iniziative analoghe o che abbiano in progetto produzioni artistiche da realizzare presso centri o istituzioni straniere.

Creato nel 1999 dal GAI, dal 2003 il progetto è attuato con il MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA’ CULTURALI E DEL TURISMO.

Il bando di concorso Movin’Up 2018/2019 prevede la seguente sessione unica di candidatura:

Sessione Unica 2018/2019 – scadenza lunedì 11 marzo 2019 ore 12.00 (ora italiana)
Verranno prese in considerazione le domande per le attività all’estero con inizio compreso tra il 1° luglio 2018 e il 30 giugno 2019.

Le candidature potranno essere inviate online tramite l'apposita piattaforma accessibile alla pagina www.giovaniartisti.it, a partire da mercoledì 23 gennaio 2019.
 

 

 
Aperta la call "Food Interactions Catalogue" promossa dal Dipartimento di Architettura e Design dell’Università di Genova
Deadline 25 gennaio 2019
 
Il Dipartimento di Architettura e Design dell’Università di Genova insieme alla Leibniz Universität di Hannover e lo IAAC di Barcellona promuovono la open call “Food Interactions Catalogue” all’interno del progetto Creative Food Cycle, finanziato dal Programma Europeo Creative dell’Unione Europea.
 
Il tema della call sono le interazioni del cibo nel suo intero ciclo di vita: progetti, sperimentazioni e processi su nuove tecnologie di produzione del cibo (produzione/distribuzione); nuove espressioni dell’economia della condivisione (distribuzione/consumo); nuovi servizi, prodotti e packaging derivanti dal riciclo degli scarti di cibo (consumo/scarto/packaging).
 
Premi:
Le proposte pervenute saranno giudicate da una commissione scientifica e le prime tre classificate saranno invitate a presentare l’idea al Food Cycles Symposium nel settembre 2020 ad Hannover (con un rimborso spese di viaggio di 300 euro).
 
Saranno, inoltre, selezionate 17 buone pratiche che verranno raccolte nel catalogo Food Interactions pubblicato online (con ISBN) in modalità open access.
 
Date importanti:
Scadenza call: 25 gennaio 2019
Decisione giuria: 31 gennaio 2019
Annuncio dei risultati: 7 febbraio 2019
Conferma della presenza al Food Cycles Symposium nel settembre 2020 ad Hannover: gennaio 2020
 
 
Per maggiori informazioni:
 
L' Archivio d'Arte Contemporanea dell'Università di Genova indice una call per arricchire la sua collezione
La call permanente è rivolta a tutti gli artisti italiani e non attivi nel settore video e multimediale
L'Archivio d'Arte Contemporanea – AdAC dell'Università di Genova - Scuola di Scienze Umanistiche possiede una collezione, in costante espansione, che comprende testi, manoscritti, materiale fotografico e video in forma analogica e digitale. Il materiale che compone la sezione multimediale è suddiviso in due nuclei principali: il primo raccoglie e conserva, in versione digitale, tutti i materiali dell’Archivio Video storico della Galleria Leonardi V-Idea; il secondo, in costante incremento, è il vero e proprio archivio video dell’AdAC e annovera titoli di artisti quali Pipilotti Rist, Nam June Paik, Bill Viola, Cesare Viel.
 
Al fine di arricchire e aggiornare l' archivio video l’AdAC indice CALL_FOR_VIDEOS, call permanente rivolta a tutti gli artisti italiani e internazionali attivi nel settore. 
 
I video ricevuti saranno esaminati dal comitato scientifico e, quelli selezionati, saranno archiviati e divisi nelle seguenti tipologie:
 
-Opere di videoarte
-Video per installazioni
-Video documentazione di performance o altre azioni artistiche
-Cortometraggi sperimentali
(questi ultimi non dovranno superare la durata massima di 15’).
 
Il materiale video sarà utilizzato per scopi didattici e di ricerca e/o per mostre o rassegne video, previa autorizzazione da parte dell’autore, e non verrà mai utilizzato per fini commerciali o a scopo di lucro.
 
Invio del materiale:
a corredo del materiale video ogni autore dovrà allegare il proprio curriculum vitae completo e, possibilmente, il proprio portfolio o il link al proprio sito web. Il materiale potrà essere inviato via WeTrasfer (o tramite altri altri link) all’indirizzo mail adac@unige.it con oggetto Video per Call permanente, o via posta tradizionale su supporto digitale alla Cortese Attenzione della Prof.ssa Paola Valenti al seguente indirizzo:
 
Università degli Studi di Genova
Scuola di Scienze Umanistiche 
AdAC Via Balbi 4, 16126 Genova
 
I video dovranno essere accompagnati dal modulo di autorizzazione (versione eng) compilato e firmato dall'autore.
Qui la call  (versione eng)
 
lnfo: adac@unige.it / +39 010 209 5978 - eleonorachiesa@gmail.com
 
Bando del Comune di Genova per assegnare locali del centro storico a iniziale canone gratuito
Il bando sarà aperto dal 1° febbraio al 1° aprile 2019

Bando del Comune di Genova per l'assegnazione di locali di civica proprietà situati nel Centro Storico e zone limitrofe, con concessione agevolata tramite iniziale canone gratuito (per un periodo da 12 a 18 mesi a seconda del locale prescelto), per lo sviluppo di progetti economici e imprenditoriali di micro e piccole imprese.
 
Questa iniziativa mira a riqualificare alcune aree del Centro Storico ed evitarne lo spopolamento attraverso opportunità di rilancio del commercio genovese e, al contempo, di recupero del patrimonio immobiliare del Comune di Genova. La logica è quella di favorire attività commerciali e artigianali di qualità e fortemente legate al territorio per rilanciare le tradizioni locali e la vocazione turistica della città.

Il bando è aperto dal giorno 1° febbraio e chiuderà alle ore 12 del giorno 1° aprile 2019. La scadenza del bando può essere prorogata.
 
La documentazione potrà essere consegnata:
  •  a mano o spedita con raccomandata A/R, all’Archivio Generale del Comune di Genova, piazza Dante 10 - 1° piano – 16121 GENOVA
  •  alla casella PEC comunegenova@postemailcertificata.it
E' obbligatorio il sopralluogo dei locali da parte degli interessati secondo un calendario che sarà pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Genova.
 
Il Bando, l’elenco degli immobili, i moduli di domanda e i relativi modelli sono disponibili sul sito internet istituzionale www.comune.genova.it  oppure ritirabili presso la Direzione Sviluppo del Commercio - Via di Francia 1, Matitone 12° piano, negli orari di apertura al pubblico (lunedì 9-12; mercoledì 9-12 e 14.30-16).