News dal mondo creativo

febbraio 2018

Progetto Liguritudine - Viaggio in Liguria, alle origini di un'idea di bellezza: si cercano attori, scenografi e videomaker 16 - 29 anni
Le iscrizioni sono aperte fino al 9 marzo 2018

Per giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni, interessati a partecipare a un progetto teatrale come attori, scenografi o videomaker, sono aperte fino al prossimo 9 marzo 2018 le iscrizioni al progetto Liguritudine – Viaggio in Liguria, alle origini di un’idea di bellezza, un reading multimediale in lingua genovese per voci e orchestra presentato dal Comune di Chiavari, selezionato e finanziato da Regione Liguria nell’ambito del bando “Tradizioni ed espressività giovanile” – Intervento 2 “Il dialetto sale sul palco” per essere rappresentato pubblicamente nell’estate 2018 e in seguito diffuso su supporto audiovisivo.
 
Liguritudine verrà messo in scena sotto la regia della Compagnia Teatrale Scenamadre nella forma del reading multimediale, che alterna testi recitati, video sulla Liguria proiettati sullo sfondo scenico e canzoni eseguite dal vivo dalla band del cantautore Roberto Frugone (ideatore del progetto, compositore delle canzoni e delle musiche originali dell’opera, autore dei testi con la collaborazione della scrittrice e poetessa Andreina Solari).
 
Caratteristica originale del progetto è il coinvolgimento di giovani che, invitati a impegnarsi attivamente con vari ruoli utili alla realizzazione dello spettacolo (attori, scenografi e videomaker), nei mesi precedenti la messa in scena dello spettacolo, parteciperanno a specifici percorsi formativi curati dagli artisti autori del progetto e volti allo sviluppo delle competenze necessarie alla realizzazione dell’evento. In particolare sono previsti un corso d’introduzione al dialetto genovese e alla cultura ligure ed un laboratorio teatrale e multimediale.
Il progetto Liguritudine, promosso dall’Associazione Culturale La Contrada si avvale della collaborazione del Villaggio del Ragazzo, del patrocinio dell’Associazione Culturale O Castello.

Iscrizioni

  • La partecipazione al progetto Liguritudine è gratuita e rivolta a giovani di età compresa fra i 16 e i 29 anni, preferibilmente con pregressa esperienza di teatro e/o videomaking
  • La durata prevista del percorso è di 54 ore tra corsi, laboratori, prove e spettacolo conclusivo
  • Le prove si terranno in orario pomeridiano e serale. Sede di corsi, laboratori e prove del progetto sarà il Centro Giovani Chiavari, presso il Centro Benedetto Acquarone – Villaggio del Ragazzo in Via San Pio X 26 a Chiavari
  • Le iscrizioni sono aperte fino al 9 marzo 2018 attraverso l’apposito modulo presente sulla pagina web che illustra il progetto Liguritudine
  • NOTA BENE: In base al numero d’iscrizioni pervenute entro la data del 9 marzo 2018, l’organizzazione si riserva di attivare delle eventuali specifiche modalità di selezione dei partecipanti che verranno in seguito comunicate sulla pagina web del progetto.

Info:
Telefono: +39 340 2813401
Email: info@associazionelacontrada.com
www.associazionelacontrada.com/project/liguritudine

 

I nuovi bandi 2018 promossi dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’arte, attività e beni culturali
Diverse le scadenze: 28 febbraio, 23 aprile, 15 giugno 2017, 30 giugno

Sono on line i nuovi bandi promossi dalla Compagnia di San Paolo:

Bando per le Performing Arts – edizione 2018 (scadenza 28 febbraio 2018)
Viene riproposto per il 2018 il Bando per le Performing Arts, per sostenere le manifestazioni di spettacolo dal vivo più qualificate che si realizzeranno in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. Vai al bando

I luoghi della cultura 2018 (scadenza 23 aprile 2018)
La Compagnia di San Paolo emana l’edizione 2018 del bando per la presentazione di richieste di contributo a sostegno di iniziative volte alla valorizzazione dei luoghi della cultura, presenti sul territorio piemontese, ligure e valdostano.  I progetti potranno riguardare gli archivi, le biblioteche, i musei, i beni architettonici e archeologici, i parchi e giardini storici e in generale i luoghi riconosciuti e utilizzati come spazi culturali dalla comunità. Vai al bando

I patrimoni artistici delle Confraternite: i beni immobili (scadenza 15 giugno 2018)
Per favorire il restauro, la conoscenza, la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio artistico in Piemonte e Liguria, la Compagnia promuove un bando con l’obiettivo di favorire il recupero del patrimonio monumentale originatosi nel corso dei secoli grazie alla presenza delle Confraternite sui territori di Liguria e Piemonte. Vai al bando

Linee guida per il sostegno all'alta formazione musicale (scadenza 30 giugno 2018)
La Compagnia di San Paolo intende promuovere l’alta formazione musicale (AFM) attraverso l’emanazione di Linee guida per il sostegno a selezionati progetti presentati da enti che grazie al loro livello di specializzazione e alla professionalità dimostrata in anni di attività, sono divenuti punti di riferimento per il territorio, attirando interesse e attrazione dalle altre regioni italiane e dall'estero. Potranno candidare i loro progetti enti e istituzioni non profit del Piemonte e della Liguria, di comprovata e qualificata esperienza organizzativa e gestionale nell’ambito delle iniziative di alta formazione e specializzazione musicale. Linee guida

Maggiori informazioni: www.compagniadisanpaolo.it/ita/Bandi-e-scadenze

 

Van Dyck e i suoi amici Fiamminghi a Genova 1600-1640 a Palazzo della Meridiana fino al 10 giugno 2018
Cinquanta opere tra dipinti, disegni ed incisioni raccontano al pubblico un eccezionale momento della storia dell’arte europea

Una nuova mostra per l’Associazione Amici di Palazzo della Meridiana, curata da Anna Orlando, che vuole raccontare una straordinaria e unica stagione pittorica per l’Europa. Cinquanta opere selezionate da musei e collezioni private regalano al pubblico un raffinato distillato di un eccezionale momento della storia dell’arte europea.

Il percorso espositivo affronterà i vari temi legati al momento in cui il giovane Anton van Dyck, l’allievo prediletto di Rubens, che già aveva spopolato nella Superba con importanti commissioni pubbliche e private, arriva a Genova da Anversa nel 1621, poco più che ventenne. Vi resta fino al 1627 con continui spostamenti nel resto della Penisola.

In esposizione otto i preziosi dipinti di Van Dyck, per un saggio della sua meravigliosa arte ritrattistica, ma anche per capire come affrontava i soggetti mitologici e quelli sacri lasciando un segno indelebile nel solco della pittura genovese.

In mostra sono presenti altri pittori nordici per offrire un panorama completo delle presenze straniere in città in questi anni, dove gli atelier genovesi e quelli fiamminghi si intrecciano in parentele, collaborazioni e stretti rapporto tra maestri e allievi. Due ritratti di giovani dame, di cui uno firmato e datato, di Guilliam van Deynen, il primo fiammingo documentato a Genova nel Seicento; Cornelis de Wael, suo fratello Lucas e suo nipote Pieter Boel, quest’ultimo con due opere delle quali una firmata; il paesaggista Jan Wildens con due opere di collaborazione con De Wael; Jan Roos con uno straordinario inedito a quattro mani con Van Dyck, suo cognato Giacomo Legi e il suo allievo genovese Stefano Camogli di cui si presenta un’inedita opera firmata; Vincenzo Malò, allievo di Rubens ad Anversa e maestro di Anton Maria Vassallo a Genova.

E poi altri pittori locali particolarmente attenti a studiare e recepire i suggerimenti e le suggestioni derivate dall’opera dei fiamminghi: Giovanni Battista Paggi in un’opera di collaborazione con il suo allievo Sinibaldo Scorza e Bernardo Strozzi con una straordinaria natura morta e Domenico Piola in un’opera in cui esegue la figura entro un cornice floreale eseguita dal cognato Stefano Camogli.

Info: www.palazzodellameridiana.it/mostra-van-dyck-suoi-amici-fiamminghi-genova-1600-1640

 

 

Hitchcock al Teatro Altrove
Un mese di film in pellicola dedicato al maestro inglese

“C’è qualcosa di più importante della logica: è l’immaginazione”. Parola di Alfred Hitchcock. A partire dal prossimo 19 Febbraio l’Altrove – Teatro della Maddalena rende omaggio al padre della suspense al cinema attraverso dieci film – provenienti dalle maggiori cineteche italiane – che ripercorreranno le tappe della sua filmografia degli anni ‘40 e ’50. Con Hitch, questo il nome della rassegna, l’occasione sarà ghiotta per rivedere (o vedere per la  prima volta) alcuni capolavori del maestro nel formato in cui furono girati e pensati. La visione delle opere cinematografiche in pellicola è una consuetudine che l’Altrove ha scelto di perseguire perché – al pari di un’opera pittorica – costituisce la modalità di fruizione più adeguata alle scelte fatte dall’autore.

Hitchcock ha rappresentato per la storia del cinema tutto e il contrario di tutto: per molti è stato il rappresentante del cinema commerciale, per altri (i giovani critici dei Cahiers du Cinéma, ad esempio) l’emblema stesso del cinema d’autore. I film proposti appartengono al periodo che va dal 1941 de Il Sospetto al 1956 di Vertigo – La donna che visse due volte (entrambi i film in programmazione lunedì 19 Febbraio), passando per alcuni capolavori del cinema hitchcockiano come La finestra sul cortile (26 Febbraio), Nodo alla gola (5 Marzo) e L’uomo che sapeva troppo (12 Marzo). Il ciclo si chiuderà con un omaggio a Otto Preminger (19 Marzo) e al capolavoro Anatomia di un delitto, sarà proposto in pellicola 35mm e in lingua originale (con sottotitoli in italiano).

Maggiori informazioni: www.teatroaltrove.it/?p=7963

 

 

Regione Liguria: aperto fino al 30 marzo il bando 'Garanzia giovani'
Finanziamenti fino a 25 mila euro per giovani imprenditori under 30

C’è tempo fino al 30 marzo per presentare domanda di accesso ai finanziamenti del bando a sostegno dell’autoimprenditoria e all’autoimpiego della Regione Liguria previsto dal piano Garanzia Giovani, misura 7.
Il bando è uno strumento rivolto agli under 30, residenti o domiciliati nel territorio ligure, che vogliono mettersi in proprio, creare una piccola impresa, aprire un’attività e avviare una professione. Il progetto prevede l’assegnazione di finanziamenti fino a 25mila euro per giovani imprenditori, senza interessi e senza richiesta di garanzia per l’accesso al credito.
Il bando, scaricabile dal sito di Filse, prevede l’assegnazione di un budget complessivo di 1,25 milioni di euro per un totale di almeno 60 neoimprenditori in tutta la Liguria.

Per accedere al finanziamento è necessario che i giovani abbiano aderito a Garanzia giovani in Liguria e abbiano sostenuto un’attività formativa tra 60 a 80 ore. Fi.L.S.E. presiederà le fasi istruttorie della domanda, la sua approvazione e la conseguente assegnazione del finanziamento nonché tutta la parte di assistenza (gestionale, amministrativa e contabile) nella fase iniziale (dodici mesi) della nuova attività dei giovani imprenditori.

Maggiori informazioni:
www.filse.it; www.garanziagiovaniliguria.it

 

 

Comune di Genova: Bando di Selezione di proposte per la valorizzazione dell'Auditorium di Strada Nuova
Deadline 21 febbraio 2018

Nell'ambito del Programma Europeo "Interreg Central Europe" è stato approvato un Progetto Europeo di cooperazione transfrontaliero triennale denominato "Forget Heritage" che si propone di promuovere la cooperazione tra città europee per l'individuazione di tecniche di management in partenariato tra soggetti pubblici e privati, finalizzate alla riqualificazione di spazi o edifici urbani sottoutilizzati attraverso l'insediamento di attività culturali/creative. Il Progetto, di cui il Comune di Genova è capofila, vede la partecipazione di dieci partner provenienti da sette paesi diversi.

In tale ambito il Comune di Genova ha pubblicato un bando di selezione di proposte per la valorizzazione dell'Auditorium di Strada Nuova, la prestigiosa sala di Palazzo Rosso appartenente al Sistema dei Musei di Strada Nuova e al Sistema dei Palazzi dei Rolli, dal 2006 Patrimonio Unesco. 

Possono partecipare alla selezione tutti i soggetti, diversi da persone fisiche, che operano nel settore culturale/creativo. 

La domanda di partecipazione, insieme a tutta la documentazione richiesta dal bando, dovrà pervenire, entro le ore 12.00 di mercoledì 21 febbraio 2018 via e-mail all' indirizzo: forgetheritage@comune.genova.it

Per informazioni e chiarimenti relativi al Bando di selezione, gli interessati possono mettersi in contatto con:

Dott.ssa Ilaria PITTALUGA
Project Manager del Progetto Europeo "Forget Heritage"
Direzione "Marketing Territoriale, Promozione della Città, Attività Culturali"
Telefono: +39 010 5573971
E-mailipittaluga@comune.genova.it
Orario: lunedì/venerdì - 1000/1300

Il bando di selezione, la modulistica da presentare e gli allegati sono disponibili sul sito del Comune di Genova al link: 
www.comune.genova.it/content/bando-di-selezione-di-proposte-la-valorizzazione-dellauditorium-di-strada-nuova

 

 

Progetto #GAIS Giovani ambasciatori in scena
CALL aperta fino al 19 febbraio 2018

Con il progetto #GAISTeatro Stabile di Genova e Teatro dell’Archivolto vogliono creare un team di 30 ragazzi tra i 19 e i 30 anni per comunicare il teatro via web e social (Community Management, Storytelling, Copywriting, Videomaking) e attraverso una innovativa piattaforma web dedicata al pubblico giovane e diventare così Giovani Ambasciatori in Scena della prossima stagione teatrale 2018/2019.

Il progetto si svolge da marzo 2018 a maggio 2019 e sono previste due fasi di lavoro:

marzo-giugno 2018 Formazione Web & Social Media Communication, formazione “teatrale” con visione di spettacoli, progettazione dei contenuti e dei servizi della piattaforma web;

settembre 2018 – maggio 2019 Giovani Ambasciatori in scena: individuazione di 10/12 spettacoli all’interno della stagione teatrale di cui diventare ambasciatori producendo contenuti social e originali per la piattaforma web.

Oltre alla formazione gratuita e all’acquisizione di competenze per i #GAIS è previsto un rimborso spese pari a €500 da spendere per l’acquisto di libri, viaggi, tecnologia, musica.

Per partecipare inviare il curriculum e un contributo “motivazionale” (lettera, video, etc) a relazioni.esterne@teatrostabilegenova.it entro il 19 febbraio 2018

#GAIS Giovani Ambasciatori in Scena è un progetto di audience development selezionato nell’ambito di “OPEN 2017- Nuovi pubblici per la cultura” della Compagnia di San Paolo.

Maggiori informazioni:
Teatro Stabile di Genova https://goo.gl/qpyvih
Teatro Archivolto https://goo.gl/sy4hJB

 

 

 

gennaio 2018

Festa della Musica 2018
Iscrizioni per Comuni, Proloco e Associazioni

La "Festa della musica" è un evento gratuito che facilita l’incontro tra i musicisti amatori, musicisti professionisti e il pubblico. Promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con la collaborazione di regioni e comuni, la festa della Musica, come ogni anno, il 21 giugno, solstizio d’estate, dà luogo ad una grande kermesse "trasversale" che nell'edizione passate ha registrato sempre importanti successi.

Dal 1985, Anno Europeo della Musica, la Festa della Musica si svolge in Europa e nel mondo. Tantissimi concerti di musica dal vivo si svolgono ogni anno, il 21 giugno, in tutte le città, con la partecipazione di musicisti di ogni livello e di ogni genere. Concerti gratuiti, valore del gesto musicale, spontaneità, disponibilità, curiosità, tutte le musiche appartengono alla Festa. Dilettante o professionista, ognuno si può esprimere liberamente, la Festa della Musica appartiene, prima di tutto, a coloro che la fanno.

Nella scorsa edizione circa 600 città in Italia hanno reso omaggio a tutti i tipi musicali e alle loro storie. Dal 2016 il Mibact, ha deciso di dare un segnale per la promozione di un "evento diffuso" sul territorio. Per organizzare la Festa della Musica e aderire al circuito nazionale ci si può collegare allo specifico sito www.festadellamusica.beniculturali.it e alla pagina "Iscrizioni", compilare il form e scaricare il modello della richiesta di adesione. Possono iscriversi direttamente Comuni, le Proloco, le Scuole di musica e le Associazioni.

 

 

Progetto EMI - European Music Incubator. Workshop dedicato alla composizione di colonne sonore e diritto d’autore
A Genova lunedì 29 e martedì 30 gennaio presso Palazzo Ducale, il Recording Studio Creuza, la Claque e Teatro Altrove

Nell’ambito del programma europeo EMI si svolgerà a Genova  il 29 e 30 Gennaio  2018 un workshop dedicato alla composizione della colonna sonora e il diritto d’autore WORKSHOP #5 -Music for soundtracks and video games / Licensing and copyright”.

L’appuntamento è una delle tappe internazionali del progetto EMI - European Music Incubator, finanziato dal Programma comunitario Creative Europe, finalizzato alla costruzione di un percorso transnazionale e interdisciplinare a supporto dei musicisti “in-between”.

Capofila del progetto la struttura di Trempolino, Nantes (FR)  i partners: Viljandi Academy of Culture (Universtity of Tartu), Tallin (ES),  Comune di Genova (IT), Lab 852 – Agenzia per la Creatività, Zagabria (CZ), Sound City - Festival e conferenza internazionale dedicata alla musica digitale, Liverpool (GB).

L’obiettivo generale: fornire ai musicisti una panoramica approfondita del processo di produzione delle colonne sonore per film e videogiochi e le figure professionali coinvolte. I partecipanti conosceranno e saranno direttamente coinvolti con le varie abilità che, nel complesso, determinano la filiera: composizione, ingegneria del suono, progettazione del suono, regia / montaggio, pubblicazione musicale, ecc.

Il workshop si svolgerà interamente in lingua inglese e prevede sessioni riservate ai musicisti selezionati dal Progetto EMI e incontri aperti al pubblico, tra questi ultimi sarà particolarmente interessante l’appuntamento con i rappresentanti di Creative Commons e Soundreef del  29 gennaio alle ore 15,30 presso la sala Camino di Palazzo Ducale, per conoscere le nuove realtà in materia di diritto d’autore.

PROGRAMMA COMPLETO

EVENTO FB

 

Il 2018 è l’Anno del Cibo Italiano e nasce la Treccani del Gusto
Al via manifestazioni, iniziative, eventi finalizzati a divulgare e valorizzare la cultura e la tradizione enogastronomica italiana

Dopo il successo del 2016 anno nazionale dei Cammini e del 2017 anno nazionale dei Borghi, il 2018 sarà l’anno del Cibo Italiano nel mondo.

Proclamato su iniziativa del ministero ai Beni culturali e del Turismo e il ministero alle Politiche agricole alimentari e forestali, rappresenta una sorta di proseguimento logico di Expo Milano, ma diffuso in ogni regione e ogni paese, per sottolineare da una parte i successi economici del settore - che nel 2017 tocca il record di export di 40 miliardi di euro - e dall'altra il legame profondo tra cibo, paesaggio, identità, cultura. 

Si punterà sulla valorizzazione dei riconoscimenti Unesco legati al cibo come la Dieta Mediterranea, la vite ad alberello di Pantelleria, i paesaggi della Langhe Roero e Monferrato, Parma città creativa della gastronomia e all'Arte del pizzaiuolo napoletano iscritta di recente. Sarà l'occasione per il sostegno alla candidatura già avviata per il Prosecco e la nuova legata all'Amatriciana. Allo stesso tempo saranno attivate iniziative per far conoscere e promuovere, anche in termini turistici, i paesaggi rurali storici, per il coinvolgimento e la promozione delle filiere e ci sarà un focus specifico per la lotta agli sprechi alimentari.

Lo stretto legame tra cibo, arte e paesaggio sarà inoltre il cuore della strategia di promozione turistica che verrà portata avanti durante tutto il 2018 attraverso l'Enit e la rete delle ambasciate italiane nel mondo e permetterà di evidenziare come il patrimonio enogastronomico faccia parte del patrimonio culturale e dell'identità italiana.

E’ di questi giorni l'annuncio di una nuova "opera omnia" sulla cultura del cibo italiano firmata Treccani: in collaborazione con la fondazione Qualivita, che promuove il patrimonio delle produzioni agroalimentari di qualità italiane DOP e IGP, Treccani Gusto, attraverso un atlante, un magazine digitale e una banca dati con tanto di glossario e ricettario, si prefigge di portare nel mondo l'autentico sapere della cucina italiana e delle eccellenze alimentari tipiche di tutto il territorio, forte di diversi registri narrativi, una nuova immagine dell'Italia e delle sue eccellenze enogastronomiche nel mondo.

Anche il lessico e il patrimonio informativo delle produzioni di qualità e delle indicazioni geografiche vengono dunque riconosciuti come elemento consolidato della cultura italiana, veri "brand del gusto", per essere tutelati e diffusi  attraverso la banca dati digitale di Treccani e l'Atlante Qualivita.

 

http://www.ilgiornaledelcibo.it/2018-anno-nazionale-del-cibo-italiano/