Progetto Creart - Open call artist in residence a Kaunas, Lituania

Deadline 3 febbraio 2017

Con la presente call verranno selezionati 4 artisti visivi (pittori, fotografi, e videomaker) della Rete CreArt per trascorrere 5 settimane a Kaunas, Lituania, nel periodo 27 febbraio 31 marzo 2017.
Artkomas, l’associazione che organizza la residenza, rimborserà agli artisti le spese di viaggio per Kaunas (fino a 600€), gli artisti riceveranno 400 € al mese + 200 € per i materiali, studio e alloggio sono gratuiti. I pittori lavoreranno presso gli studi di pittura di Kaunas Art Center, di recente costituzione, i fotografi e videomaker, nella stessa struttura, potranno  utilizzare il laboratorio informatico e il laboratorio fotografico.
Artkomas si occuperà inoltre dell’assistenza agli artisti durante il soggiorno, di organizzare incontri tra i 4 artisti selezionati e gli artisti ed operatori culturali di Kaunas, dell’organizzazione della mostra finale dei lavori realizzati, della comunicazione e dei rapporti con i media.
Possono candidarsi gli artisti nati o residenti in una delle 14 città della Rete CreArt:  Arad / Romania, Kaunas / Lituania, Genova / Italia, Delft / Paesi Bassi, Harghita / Romania, Valladolid / Spagna, Aveiro / Portogallo, Linz / Austria, Kristiansand / Norvegia, Lecce / Italia, Pardubice / Repubblica Ceca, Zagabria / Croazia e Vilnius / Lituania.
Non ci sono limiti di età, tuttavia è necessario avere una laurea in un campo dell'arte (livello universitario). Se il richiedente non dispone di un diploma di laurea, la prova della capacità equivalente deve essere fornita tramite la sua carriera artistica.
Per partecipare occorre compilare la domanda disponibile al link: creart-eu.org/application/artist-in-residence-by-artkomas-in-kaunas-2017#  entro il 3 febbraio 2017. I risultati della selezione saranno comunicati l’8 febbraio. Leggere attentamente il Bando
Maggiori informazioni: creart-eu.org/activities/new-open-call-artist-residence-5-weeks-kaunas-lithuania
 

 

La scadenza del bando è stata prorogata al 31 luglio 2019
I curatori preselezionati potranno accedere alla selezione internazionale