106 i progetti speciali per il 2018 approvati su iniziativa esclusiva del Ministro per i Beni culturali

I progetti riceveranno un contributo totale di 2.695.000 euro e riguarderanno gli ambiti musica, teatro, danza e circo e spettacolo viaggiante

Il Ministro per i Beni culturali ha approvato 106 progetti speciali nell'ambito dello spettacolo dal vivo che riceveranno un contributo totale di 2.695.000 euro e riguarderanno i settori musica, teatro, danza e circo e spettacolo viaggiante.

Il decreto ministeriale del 27 luglio 2017 aveva fissato i criteri di erogazione dei contributi a valere sul Fondo Unico per lo Spettacolo. All’articolo 44 dello stesso, in particolare, si prevede che il Ministro, su sua esclusiva iniziativa e sentite le commissioni consultive competenti in materia, possa proporre il sostegno finanziario a progetti speciali che si caratterizzano per rilevanza nazionale ed internazionale.

Nell’ambito musica vengono finanziati 22 progetti. Lo stanziamento più ingente va al “Progetto di valorizzazione della produzione e della distribuzione della musica classica a Roma e nel Lazio” che riceve 50 mila euro. Il progetto segue l’intento di valorizzare il repertorio musicale italiano realizzando diversi concerti in aree urbane periferiche della città di Roma e del Lazio. Si tratta di aree che, sottolinea la descrizione del progetto, spesso vengono escluse dai circuiti concertistici di qualità.

Nell’ambito teatro vengono promossi 55 progett. Lo stanziamento più ingente è di 100 mila euro e va a tre organismi e ai loro relativi progetti. Primo progetto è “Actor-Dei” della Pragma s.r.l. . Il progetto mira ad ampliare e portare in scena il messaggio di Padre Pio, con uno spettacolo che utilizza modalità espressive inedite che puntano a modificare il rapporto con il pubblico teatrale e ad attrarre i giovani con il linguaggio musicale. Si finanzia poi con 100 mila euro anche il progetto “Aggiungi un posto a Teatro” di Teatro e società. Finalità è la formazione e l’educazione del pubblico teatrale. Infine, riceve 100 mila euro il progetto “ScenAperta Palermo 2018” del Teatro al Massimo Stabile privato di Palermo. Principale motivazione del progetto è l’apertura del Teatro Dante, edificio storico restituito alla Città di Palermo come sala da 800 posti. Obiettivo è anche la promozione del linguaggio e del lavoro teatrale come opportunità di integrazione, condivisione e coesione.

Sono 17 i progetti speciali nell’ambito danza. Il progetto che riceve il maggior finanziamento, di 63.500 euro, è “Ponti, nuove opportunità di condivisione” dell’Associazione Balletto90. Con esso, si mira al coinvolgimento delle nuove generazioni di artisti nel rispetto della diversa provenienza geografica e culturale delle iniziative selezionate, in linea con un costante focus sull’impegno sociale che l’Associazione ricerca e realizza attraverso la danza.

Infine, nell’ambito circo e spettacolo viaggiante, si finanziano 12 progetti. Il finanziamento più corposo, di 60 mila euro, va al progetto “Le cirque Montecarlo-Bellucci” del Circo Bellucci più acquatico di Bellucci Emidio. Il progetto che coniuga il circo tradizionale con quello contemporaneo e si pone come obiettivo il promuovere momenti di incontro e fruizione del pubblico della cultura circense nelle sue molteplici espressioni.

Info:
www.spettacolodalvivo.beniculturali.it/index.php/contributi-extra-fus/951-progetti-speciali-di-esclusiva-iniziativa-del-ministro-di-cui-all-art44-c2-del-dm-27-luglio-2017