“Welfare, che impresa!” seconda edizione

 

Ven, 15/09/2017

Il concorso è promosso da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Bracco, Fondazione Golinelli e UBI Banca con il contributo scientifico di AICCON e Politecnico di Milano - TIRESIA e la partnership tecnica degli incubatori PoliHub, SocialFare e Campania NewSteel, sulla piattaforma digitale ideaTRE60.

“Welfare, che impresa!” mira a premiare e supportare i migliori progetti di welfare di comunità in grado di produrre benefici in termini di sviluppo locale, nei settori:
agricoltura sociale valorizzazione del patrimonio culturale e conservazione del paesaggio • welfare culturale e inclusivo servizi alla persona  e welfare comunitario.
 

I progetti, in fase realizzativa o non ancora realizzati, dovranno essere capaci di generare impatto occupazionale, avere una connotazione fortemente tecnologica, essere scalabili, replicabili ed economicamente sostenibili.
 

COME PARTECIPARE

“Welfare, che impresa!” si rivolge a Startup Sociali, intese come organizzazioni con esclusiva finalità sociale o benefica, costituite da non più di 5 anni e non successivamente alla data di chiusura delle candidature del concorso, con maggioranza dei componenti under 35 anni.
 

La partecipazione è aperta dalle ore 12.00 del 22 giugno alle ore 12.00 del 15 settembre 2017.
 

Per candidare il proprio progetto accedere al sito Welfare che impresa!
 

Le idee progettuali in concorso saranno valutate da una giuria di esperti che selezionerà prima 12 finalisti (salva la facoltà della giuria di ammettere alla fase successiva ulteriori idee progettuali) e, a seguire, 3 vincitori entro dicembre 2017.
 

I PREMI
Il Concorso premierà le tre migliori idee progettuali per le categorie NORD e CENTRO ITALIA e SUD ITALIA che si aggiudicheranno:
- un premio in denaro di 20.000 euro messo a disposizione rispettivamente da Fondazione Italiana Accenture, Fondazione Golinelli e Fondazione Bracco;
- un finanziamento fino a 50.000 euro, a tasso 0%, della linea UBI Comunità per soggetti non profit, insieme a un conto non profit online gratuito;
- un percorso di incubazione o accelerazione della durata di 4 mesi, del valore di 5.000 euro, a cura rispettivamente di PoliHub, Social Fare e Campania NewSteel.

I Promotori si riservano di premiare ulteriori idee progettuali oltre alle 3 sopra riportate per un monte premi complessivo del concorso fino a 300.000 euro.
 

LA FORMAZIONE
Partecipare a “Welfare, che impresa!” offre l’opportunità di acquisire nuove competenze utili a migliorare la propria capacità progettuale, attraverso un percorso formativo su vari livelli.

Nello specifico il concorso prevede, un corso e-learning, propedeutico e obbligatorio per la partecipazione, articolato in 5 moduli dedicati alle seguenti tematiche:

  • Il welfare di comunità;
  • La misurazione dell’impatto sociale;
  • Introduzione alla digital social innovation;
  • Come costruire un Business Plan efficace;
  • Come costruire un Elevator Pitch efficace.

I 12 progetti finalisti, salva la facoltà della giuria di ammettere alla fase successiva ulteriori idee progettuali,  si aggiudicheranno la partecipazione a un workshop formativo di 2 giornate, finalizzato a mettere a punto la propria proposta progettuale.

Al termine del workshop formativo, le organizzazioni finaliste saranno supportate da un’attività di mentorship, attraverso un rapporto di affiancamento one-to-one da remoto, finalizzata alla strutturazione del pitch per l’evento finale.
 

Leggi il REGOLAMENTO COMPLETO
 

Per ogni ulteriore informazione e iscrizione http://welfarecheimpresa.ideatre60.it/